Taurasi 2015 docg Boccella Rosa | Primo a Radici del Sud a marzo 2021

20/5/2021 969
Taurasi Docg 2015 Boccella Rosa
Taurasi Docg 2015 Boccella Rosa

di Enrico Malgi

La piccola Azienda Agricola Biologica Boccella Rosa di Montemarano, nata nel 1968, nonostante la minimale produzione vitivinicola sa farsi valere. I proprietari Luigi e Soccorso Molettieri (terza generazione) gestiscono con perizia e competenza l’impresa irpina, producendo ottime bottiglie con l’apporto dell’enologo Carmine Valentino.

Alla recente manifestazione di Radici del Sud l’etichetta aziendale Taurasi Docg 2015 è riuscita a sbaragliare l’agguerrita e nutrita concorrenza, conquistando la prima posizione assoluta nella sua specifica categoria di appartenenza.

Aglianico in purezza allevato a seicento metri di altezza su terreno argilloso, calcareo e vulcanico. Vendemmia effettuata ad inizio di novembre, quando le uve hanno raggiunto la piena maturazione per queste lande. Vinificazione per venticinque giorni in tini troncoconici di rovere da cinquanta ettolitri. Maturazione per circa tre anni in legno, a cui segue un lungo affinamento in bottiglia. Tasso alcolico di quattordici gradi. Prezzo finale di 40,00 euro.

Controetichetta Taurasi Docg 2015 Boccella Rosa
Controetichetta Taurasi Docg 2015 Boccella Rosa

Elettrizzante il bel colore rosso rubino che si scorge nel bicchiere. Intrigante, ampio e variegato il ventaglio olfattivo, che svela al naso i suoi complessi e conclamati profumi. L’incipit è portatore di afflati fruttati di ciliegia, prugna, ribes, mirtilli e more. Pronunciate ed eteree poi le credenziali floreali di rosa appassita, viola e geranio, insieme con umori vegetali, balsamici, terrosi e speziati. Quota terziaria appannaggio di effluvi di grafite, resina, zolfo, tabacco, liquirizia e caffè torrefatto. In bocca fa il suo ingresso un sorso abbondante, voluminoso, centrato, austero, esuberante, asciutto, corposo e bene strutturato. Tannini ancora giovani, ma godibili. Vino di buona personalità, che conquista il palato con la giusta naturalezza espressiva e che sa misurarsi su proposizioni caratteriali di guizzante freschezza, finezza, ariosità, armonia ed equilibrio. Rovere ben dosato. Ne avrà ancora per molti anni. Da abbinare ai classici piatti della cucina irpina, in modo particolare agnello al forno con patate e pecorino laticauda stagionato.

 

Sede a Montemarano (Av) – Contrada Terrone, 28

Tel e Fax 0827 63022 – Cell. 349 4292696

[email protected] www.aziendaagricolaboccellarosa.it

Enologo: Carmine Valentino

Ettari vitati: 10 – Bottiglie prodotte: 25.000, di cui 6.000 di Taurasi

Vitigni: Aglianico e Coda di Volpe.