Tipicità e modernità dei vini Rottensteiner

15/3/2019 656
I vini Rottensteiner
I vini Rottensteiner

di Marina Betto

Il vino sta cambiando o meglio sta cambiando la sua veste, il modo di proporlo, il modo di farlo. Secondo Hannes Rottensteiner bere è un piacere e il vino deve essere elegante e beverino ma anche sincero e autentico. L’Alto Adige la provincia più settentrionale d’Italia dove si parla più tedesco che italiano è la culla di una viticoltura secolare dove vitigni tipici come il Lagrein e Schiava con Pinot e Gewurztraminer allignano su terreni ricchi di porfido dove il clima alpino incontra quello mediterraneo e le giornate calde si alternano a notti molto fredde. Qui la vite è spiccatamente aromatica una tipicità che è la sua cifra.

Alto Adige Lagrein Rosato Doc 2018
Alto Adige Lagrein Rosato Doc 2018

La famiglia Rottenstainer che in tedesco significa pietra rossa, facendo riferimento proprio alla pietra locale, abita le vallate intorno a Bolzano dal 1530. I cinque masi che costituiscono la tenuta danno tutti un vino diverso Maso Reiterhof dove tutto ebbe inizio con una piccola osteria contadina dove si coltiva Schiava, Traminer, Pinot Nero e Chardonnay, Hofmannhof appartenuto alla dinastia dei Rosenthal ( porcellana) dove si coltiva Lagrein e Schiava, Maso Kofelehof da cui si gode di una vista fiabesca, Maso Premstallerhof dove cresce uno dei migliori Santa Maddalena il cru ” Vigna Premstallerhof” con gestione biodinamica,  Kristplonerhof il Maso natale uno dei più antichi di Bolzano la cui esistenza è risalente all’anno mille e da cui provengono le uve Schiava del ” Vigna Kristplonerhof” e il Traminer Aromatico Passito ” Cresta”. I vigneti di propietà non superano i 10 ettari ma ci sono 50  famiglie di conferitori che contribuiscono alla produzione con le loro uve di altissima qualità. I singoli vigneti vengono vinificati separatamente e volutamente in purezza per esprimere tipicità e carattere con Schiava e Lagrain che sono i punti di forza ma anche i vitigni a bacca bianca stanno dimostrando di essere sempre più importanti  e molto apprezzati. Lo stambecco rampante simbolo araldico di famiglia campeggia oggi sulla nuova bottiglia di tutti i vini Rottensteiner a cominciare dall’ultimo nato il Bianco Kitz ( kitz è appunto il cucciolo di stambecco). La nuova bottiglia appositamente creata per l’azienda è un esclusiva per i Rottensteiner per 10 anni, è più leggera e la forma è una fusione della borgognona e della bordolese.  IGT Vigneti delle Dolomiti Bianco Kitz è una cuveè di Sauvignon, Pinot Bianco, Pinot Grigio e Chardonnay un vino da aperitivo fresco e piacevole. Alto Adige Pinot Bianco DOC Carnol 2018 è anche esso un vino da aperitivo sempre molto fresco ed elegante con un accento sapido e lieve aromaticità che ricorda la liquerizia dolce, le spezie e un finale di bocca che sa di mandorla salata. Accompagnato da una tartare di barbabietola rossa e semi misti su fonduta di parmigiano è stato capace di esaltare il piatto. Alto Adige Sauvignon DOC 2018 possiede un’insolita nota fruttata e non così varietale come si potrebbe pensare; un profumo e un sapore volutamente ricercato dal produttore che sottolinea come il suo Sauvignon  si distingua dagli altri con profumo di biancospino e fiori di sambuco e in bocca mostri armonia senza troppa acidità. Alto Adige Gewurztraminer DOC Cancenai 2018 altro vino aromatico altoatesino per eccellenza sempre molto speziato qui mostra un lato più gentile, floreale con riconoscimenti di biancospino, profumatissimi fiori di magnolia e limone, uva spina.

Bottoni di lingua
Bottoni di lingua
Controfiletto di vitello
Controfiletto di vitello
Crepinette di foglie di cardi e ravanelli di Retrobottega
Crepinette di foglie di cardi e ravanelli di Retrobottega

Grande avvolgenza in bocca data dall’alcolicità( 15,8% vol), una suadenza perfetta con crepinette di foglie di cardi e ravanelli, misticanza selvatica avvolta con rete di maiale  e il suo sugo. Un piatto orientale e altoatesino insieme ottimo con la rotondità di questo Gewurztraminer. Alto Adige Lagrain Rosato DOC 2018 è un vino che incarna perfettamente la tradizione. Rosa cerasuolo propone al naso fragola e lieve pepe rosa, ribes. La bocca è fresca e percorsa  a lungo dalla sapidità, il tannino è sottile come una lama. A.A. Santa Maddalena classico DOC Vigna Premstallerhof 2018 nasce su un terreno misto di porfido e granito, un appezzamento a regime biodinamico. E’ un vino fine, delicato sia nella freschezza  che nella mineralità, ricorda le montagne, il sottobosco la sua umidità e i suoi profumi. L’abbinamento con i bottoni di lingua, spuma di prezzemolo e  salsa di pepe verde è ancora una volta riuscito e molto piacevole. Il controfiletto di vitello quasi alla Rossini è abbinato all’ Alto Adige Pinot Nero Riserva DOC Select 2016 vino elegante e fruttato, fresco e scorrevole in bocca, insieme all’ Alto Adige Lagrein Gries Riserva Doc Select 2016 vino armonico dove troviamo esaltate la ciliegia e le spezie, il cioccolato o meglio la polvere di cacao in un tannino non troppo severo. La macedonia di miele e mandarini  è accompagnata dall’ Alto Adige Gewurztraminer Passito Doc Cresta 2016 giallo dorato è un sorso speziato e mielato, rotondo con sentori di zucchero filato e caramello ma anche fiorito. Tanta dolcezza è bilanciata dalle foglie di acetosella della macedonia che equilibrano il tutto. I piatti abbinati a questi vini sono quelli che trovate al ristorante Retrobottega  a Roma fulcro di una cucina attuale, piena di sapore e profumo che rivisita piatti della tradizione con estro e gusto ponendo l’accento sulla materia prima e la stagionalità.

Rottensteiner
Hans Rottensteiner Srl
Via Sarentino 1a I- 39100 Bolzano
T.39 0471282015 [email protected] www.rottensteiner-weine.com

Retrobottega Ristorante
Via della Stelletta 4
00186 Roma