Vini Le Vigne di Raito – Azienda Agricola ed Agrituristica

16/6/2020 856
Vini Le Vigne di Raito
Vini Le Vigne di Raito

di Enrico Malgi

Ci vuole davvero tanto coraggio e pazienza se ci si vuole dedicare ad una viticoltura  che non raggiunge i due ettari in un areale difficile come quello della Costiera Amalfitana. Tanti sacrifici, tanti problemi e nessuna garanzia di successo. Eppure c’è gente che ama il rischio e la competizione e si mette in gioco pur sapendo a cosa va incontro.

Patrizia Malanga,  donna energica e determinata, non si è fatta trovare impreparata e così un bel giorno ha deciso di lasciare Salerno per dedicarsi insieme col marito Stelio Oricchio e famiglia anima e corpo ad un ambizioso progetto di vita: allevare viti ed ortaggi a Raito di Vietri sul Mare, cioè all’inizio della Costa d’Amalfi. Prima vendemmia e prime bottiglie nel 2007, il Ragis da uve di Aglianico e Piedirosso. Nel 2011 ecco un’altra svolta determinante con la conversione in agricoltura biologica e biodinamica. In più Patrizia ha aperto ad una piccola ospitalità agrituristica offrendo un letto, i sani prodotti della sua minuscola azienda e, naturalmente, i vini fatti da lei con la collaborazione dell’enologo Angelo Valentino: un rosso ed un rosato. Senza dimenticare poi lo spettacolo gratuito del magnifico panorama che va in scena tutti i giorni ed a tutte le ore che si gode dalla sua privilegiata postazione e che abbraccia tutto il golfo di Salerno e parte della Costiera Amalfitana.

Due i millesimi di rosso assaggiati, insieme al rosato.

Controetichette vini Le Vigne di Raito
Controetichette vini Le Vigne di Raito

Ragis Costa d’Amalfi Rosso Doc 2015 (prima annata così denominata). Classico blend di Piedirosso ed Aglianico al 60 e 40%. Fermentazione e maturazione in acciaio e poi affinamento in legno grande di rovere francese per un anno. Elevazione in vetro per un altro anno. Tasso alcolico di tredici gradi. Prezzo finale di circa 30,00 euro.

Colore rosso rubino vivo e sfavillante. La percezione olfattiva è ben delineata su toni espressamente fruttati di ciliegia, prugna, mora e ribes, a cui seguono subito intensi elementi odorosi di fiori rossi e di spezie orientali di buona costumanza. La trama tannica risulta morbida e vellutata, merito anche della diretta sorveglianza del Piedirosso nei confronti del più tetragono Aglianico. Palato che assapora un gusto rotondo, strutturato, fruttato, materico e perfettamente in equilibrio, oltre che fresco e sapido. Ottimo il finale. Un vino che è ormai all’apice del suo splendore, ma che non ha toccato lo zenit, per cui ne avrà ancora per molti anni. Da preferire su piatti di pasta al sugo e carne arrosto.

Ragis Costa d’Amalfi Rosso Doc 2016. Uguale in tutto all’annata 2015 per quanto riguarda il blend, la lavorazione ed il prezzo finale. Cambia soltanto la gradazione alcolica aumentata di mezzo grado.

Colore rosso caldo e lucente. Corredo aromatico di ottima presa, gradevoli profumi di tanta buona frutta fresca e nuances floreali di viola e di geranio, con punteggiature speziate di noce moscata, chiodi di garofano e pepe nero. Percezioni di grafite, balsamo, tabacco e liquirizia. Timbro puramente mediterraneo, sapido, austero, vibrante, elegante. Tannini aristocratici. Buona la spalla acida. Longevità tutta da scoprire. Allungo finale vitale e contrastato. Su piatti di terra elaborati e formaggi stagionati.

Vitamenia Costa d’Amalfi Rosato Doc 2018. Sempre la stessa proporzione rispettivamente di 60 e 40 di Piedirosso e di Aglianico come il rosso. Lavorazione in acciaio e vetro. Tenore alcolico di tredici gradi. Prezzo finale di 18,00 euro.

Brillante il colore rosato cerasuolo. Al naso interessanti profumi fruttati e floreali di amarena, fragola, agrumi, sottobosco e rosa. Sentori di salsedine. Bocca ampia e voluminosa, che ospita un sorso morbido, suadente, scorrevole, sapido, elegante. Bel guizzo di acidità che blandisce il palato. Retroaroma avvolgente e stuzzicante. Da preferire su insalata di mare, zuppa di legumi e carne bianca.

Si ci siamo. I vini sono eccellenti e riflettono il tipico territorio amalfitano e direi anche la verve della gentile e perfetta padrona di casa.  Alé.

Le Vigne di Raito di Patrizia Malanga
Via San Vito, 9 – Frazione Raito – Vietri sul Mare (Sa)
Tel. 089 233428 – Cell. 328 8651452
[email protected]www.levignediraito.com
Enologo: Angelo Valentino
Ettari: 2,5, di cui 1,7 vitati – Bottiglie prodotte: 6.000
Vitigni: Aglianico e Piedirosso.