Vino Spumante Rosé Brut Puglia Igt 2019 Metodo Martinotti – Caiaffa Spumante | Arrivato secondo a Radici del Sud marzo 2021

5/4/2021 23
Caiaffa Spumante Rose' Puglia Igp 2019 Caiaffa
Caiaffa Spumante Rose’ Puglia Igp 2019 Caiaffa

di Enrico Malgi

Nel Meridione la cultura dello spumante si è sviluppata in ritardo rispetto al nord Italia, ma ormai è risaputo che le aziende vitivinicole locali stanno cercando di colmare questo divario ed ottenendo nel frattempo buoni risultati con l’impiego di vitigni soprattutto territoriali. In questo aiuta molto il Metodo Martinotti o Charmat (rifermentazione in autoclave con tempi non molto lunghi), perché dà spumanti più beverini, fruttati, aromatici e delicati, ma che mantengono comunque inalterate le tipiche caratteristiche di effervescenza e di freschezza ed hanno poi il vantaggio di costi inferiori. Mentre al Settentrione prevale il Metodo Classico o Champenoise (rifermentazione in bottiglia anche a lunga scadenza), come accade in Franciacorta, Trentino, Langhe e Oltrepò Pavese. Questo sistema, mutuato dallo Champagne francese, esalta le qualità specifiche dello spumante che così diventa più strutturato, complesso, ricco e longevo. Le uve impiegate sono quelle internazionali di Pinot Nero, Pinot Bianco e Chardonnay. Nel territorio nord-orientale si produce poi il Prosecco, il vino italiano più bevuto al mondo, che viene confezionato per lo più con la varietà locale Glera e sottoposto a tre diversi metodi alternativi: Classico, Martinotti e Col Fondo.

Controetichetta Caiaffa Spumante Rose' Puglia Igp 2019 Caiaffa
Controetichetta Caiaffa Spumante Rose’ Puglia Igp 2019 Caiaffa

Dopo questo preambolo, veniamo adesso all’etichetta Spumante Rosè Brut Puglia Igt 2019 Metodo Martinotti dell’azienda pugliese Caiaffa, che alla recente edizione di Radici del Sud ha conquistato la seconda posizione nella sua categoria di appartenenza. E qui lasciatemi dire che ha fatto bene il patròn Nicola Campanile, che da alcuni anni ha inserito lo spumante bianco e rosato nella lista dei vini del Mezzogiorno da premiare.

Nero di Troia in purezza. Presa di spuma in autoclave protrattasi per sei mesi. Tasso alcolico di dodici gradi. Prezzo finale di 11,00 euro.

Veste cromatica segnata da un colore rosato cerasuolo brillante. Spuma soffice e spessa. Perlage delicatamente elegante e gioioso, che mette in mostra minuscole bollicine ascensionali. Un bouquet particolarmente sensitivo espande copiosi profumi di ciliegia, melagrana, pesca, clementina, lamponi, mirtilli, rosa canina, glicine e lavanda. Sbuffi mediterraneamente vegetali. In bocca esordisce un sorso petillant, fresco, secco, morbido, carezzevole, slanciato, fruttato e sapido. Appeal delizioso, leggiadro, accattivante, suadente e gradevole. Gusto voluttuoso e genuino. Chiusura briosa e birichina, che pulisce la bocca ed invita a reiterare la beva.  Da abbinare a finger food e/o ad un bel risotto con le fragole.

Sede a Cerignola (Fg) – Via dei Gerani, 2
Cell. 329 3449555
[email protected]www.caiaffavini.it
Enologo: Marco Caiaffa
Ettari vitati: 35 – Bottiglie prodotte: 150.000
Vitigni: Nero di Troia, Negroamaro, Primitivo, Fiano e Chardonnay.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.