Giugliano (Na). A La Marchesella ora si fa pure la pizza

Letture: 435
La Marchesella Gena Iodice e la Pizza del Fattore

Via Marchesella, 184
Tel. 081.8945219
Aperto sempre
Chiuso mercoledì
Pizza da 4 a 8 euro

di Tommaso Esposito

Ristorante con pizzeria?
Sì funziona.
Da una parte la cucina tradizionale che è patrimonio di famiglia.
Dall’altra l’incontro con un esperto pizzaiolo Ciro Montesanto.

La Marchesella Gena con il suo pizzaiolo Ciro Montesanto

E via: il forno è sempre acceso.
Gena Iodice e suo marito Tommaso l’hanno pensata proprio bene.
E a dire il vero, i clienti, soprattutto quelli più affezionati, fanno capire che la cosa piace.
Tra un antipasto e un secondo, la pizza può prendere il posto di un bel primo.
Oppure resta una scelta a sé, tipo Solo per te margherita, come il refrain della canzone.
Questo amplia il richiamo verso una tavola che da queste parti è una vera e propria istituzione.
Piatti con verdure e ortaggi da filiera corta.

La Marchesella Carpaccio di mussillo e pomodoro

Destrezza nel maneggiare baccalà e pescato del giorno, qualche azzurro, qualche polpo.

La Marchesella Polpo e patate al limone
La Marchesella Tempura di mussillo con cipolla ramata e pinoli

Ma soprattutto grandi salumi in dispensa.
Quelli che ancora confeziona Antonio Iodice, il capostipite di questa famiglia di cuciniere, oltre Gena qui, ci sono Luisa e Laura a Fenesta Verde. Provengono tutti da carni di suini allevati allo stato brado in una fattoria di campagna.
Famoso è il muzzariello, il salsicciotto confezionato con le parti meno nobili del porco, che dà sapore e sostanza alla Menesta Mmaritata che si gusta nel periodo invernale.
Poi ci sono i salami e la ventresca.
Eccola.

La Marchesella Tommaso con La ventresca del Fattore

Risplende il bianco perla del grasso trafilato dalle fibre rosate del muscolo.

La Marchesella La ventresca del Fattore

Profuma per i vividi umori e richiama i sentori dell’aia.

La Marchesella La ventresca del Fattore

Si gusta così, assoluta.
Ma va soprattutto sulla pizza, quella del Fattore creata, con pomodoro fresco del Piennolo del Vesuvio e fiordilatte di Agerola, apposta per esaltarla.

La Marchesella la Pizza del Fattore

Ciro fa un bell’impasto, classico, tutto napoletano.
Ben lievitato, soffice, leggero diventa un bel boccone goloso.
Lo stesso accade per la pizza con la salsiccia di Don Antonio, provola e fiori di zucca.

La Marchesella La Pizza con sciurilli fiordilatte e salsiccia del fattore
La Marchesella l’impasto della pizza

Oppure per la classica Pizza Margherita.

La Marchesella Tommaso con la pizza margherita

E anche per il ripieno di scarola ricca cruda e provola.

La Marchesella Gena Iodice con il ripieno di scarola
La Marchesella Gena Iodice con il ripieno di scarola

Per finire il gelato di noci affogato nel nucillo di casa Iodice.

La Marchesella Il Gelato di Noci con il Nucillo di Gena

E le imperdibili amarene sciroppate.

La Marchesella Le amarene sciroppate di Gena

Sono quelle piccole, scure scure. Vengono denocciolate a una a una a mano da Gena.
E lasciate candire al sole.
Quello che illumina questa parte della Campania resa sempre felice da tradizioni gastronomiche e da storie familiare belle come queste.

2 commenti

  • ALBERTO MINERVINO

    (22 settembre 2014 - 12:44)

    Ho mangiato più volte da Tommaso e Gena al ristorante “LA MARCHESELLA” a Giugliano e vi posso garantire senza ombra di dubbio che SI MANGIA DA DIO.

  • Nando

    (22 settembre 2014 - 21:43)

    Io ho provato tutto quanto in foto e altro ancora…………….
    Prelibatezze e cortesia sono alla base della buona cucina di ” LA MARCHESELLA “

I commenti sono chiusi.