Nestor 2005 Greco di Tufo docg

Letture: 55

TENUTA DEL CAVALIER PEPE
Uva: greco di Tufo
Fascia di prezzo: da 5 a 10 euro
Fermentazione e maturazione: acciaio

Ecco una nuova azienda che si sta affacciando con eleganza e professionalità nel già ricco panorama della viticoltura irpina. Parliamo della Tenuta del Cavalier Pepe che ha sede a Sant’Angelo all’Esca nei pressi di Luogosano ed è gestita direttamente dalla giovanissima belga-irpina Milena Pepe. Milena, figlia del Cavalier Angelo Pepe (circa 50 anni) che da tempo gestisce alcuni ristoranti in Belgio, ha studiato marketing enologico a Bruxelles ed ha avuto alcune esperienze in Francia nel mondo del vino. Personalmente ho incontrato e chiacchierato con Milena in due occasioni: la prima all’Esplanade di Paestum, dove, facendo un giro delle realtà ristorative pestane, è venuta a proporre i suoi vini; la seconda, invece, a Verona durante l’ultimo Vinitaly. Questo è bastato per farmi capire che la sua volontà, la sua competenza, la sua sicurezza e la sua intraprendenza sicuramente, in un prossimo futuro, faranno occupare alla “Tenuta Pepe” un posto di tutto rispetto nel mondo enologico campano. Degustando il Nestor 2005, il Greco di Tufo della Tenuta del Cavalier Pepe, posso asserire che Milena è sulla buona strada per raggiungere ottimi traguardi. Alla vista, il Nestor aveva un colore giallo paglierino leggermente carico e non aveva difetti. Al naso aveva dei sentori fruttati-floreali che ricordavano la mela matura e, secondo me come segno positivo, non si percepiva minimamente l’esotico. Comunque, compilando la scheda, non ho avuto difficoltà a valutarlo “ottimo” in tutti i suoi parametri: intensità, persistenza e finezza. Al gusto il vino colpiva per la sua semplicità e la sua personalità. In pratica anche in questo esame la valutazione è stata dell’ “ottimo” in tutti i parametri. Degustando il Nestor ho pensato ad uno dei miei maestri degustatori (il prof. Mariano Nicotina) che diceva che, per la sua struttura, il Greco di Tufo è un vino rosso “vestito” di bianco. La gradazione alcolica del Nestor è di 12,5 gradi. Consiglio di bere questo vino su un pollo ruspante cotto al forno insieme alle patate oppure con un pesce cotto all’acqua pazza.

Questa scheda è di Diodato Buonora

Sede a Sant’Angelo all’Esca. Via Santa Vara
Sito: http://www.tenutapepe.it
Email: info@tenutapepe.it
Enologo: Raffaele Inglese
Bottiglie prodotte: 50.000
Ettari: 35 di proprietà
Vitigni: fiano, greco, coda di volpe, aglianico