Pasta, patate e cozze di Ilario Vinciguerra

Letture: 519
Ilario Vinciguerra, pasta con patate e cozze

di Enrico Malgi

La fantasia al servizio della semplicità. La creatività intesa come proposta di una tradizione territoriale. Chi ha detto che per essere un ottimo chef, magari anche con qualche stella Michelin sul groppone, bisogna per forza stupire ad ogni costo gli avventori con effetti speciali tipo Hollywood? Se si possiede una certa preparazione, una tecnica sopraffina e un background infinito alle spalle, allora bisogna solo impegnarsi quel tanto che basta per realizzare una pietanza “normalmente” superba e che rispetti appieno la vocazione della propria terra di origine.

E questo è proprio quello che ho riscontrato nel ristorante di Ilario Vinciguerra, quando nel mio recente viaggio in quel di Gallarate mi ha servito uno stupefacente, libidinoso e meraviglioso piatto di pasta, patate e cozze. Ne sono rimasto talmente affascinato che ho preteso che mi rilasciasse la ricetta.

Ilario Vinciguerra, la sala

Ed eccola qui per la gioia non solo mia, ma di tutti i gourmet che seguono le vicende culinarie su questo blog:

Ingredienti per 4 persone:

250 gr. di pasta di Gragnano tipo eliche;

200 gr. di patate;

500 gr. di cozze;

olio extra vergine di oliva q.b;

scorza di un limone sorrentino;

100 gr. di pomodori essiccati;

sale q.b.

aglio;

timo.

Procedimento:

  1. Cuocere in abbondante acqua salata bollente le patate. Dopo si pelano e si passano nel mini pimer per essere frullate ed emulsionate con olio extra vergine di oliva, un pizzico di sale e la scorza di un limone;
  2. A parte pulire esternamente le cozze e farle aprire in una casseruola capiente, con olio e uno spicchio d’aglio in camicia. A metà cottura aggiungere un poco d’acqua e coprire fino alla completa apertura delle stesse;
  3. Togliere le cozze dal guscio e poi filtrare il liquido con l’aiuto di uno straccio;
  4. Farcire le cozze con i pomodori essiccati, precedentemente tagliati a concassè;
  5. Cuocere la pasta in abbondante acqua salata bollente e ultimare la cottura in una pentola con olio, aglio soffritto, un paio di pomodorini essiccati e qualche fogliolina di timo;
  6. Aggiungere quindi un bicchiere di acqua delle cozze e amalgamando bene tutto il composto;
  7. Alla fine della cottura impiattare con alla base la vellutata di patate, la pasta saltata e le cozze farcite. Servire ben caldo e buon appetito.

Ecco, quindi, un semplice, sfizioso e gradevolissimo piatto tipicamente mediterraneo che sollazza le papille gustative. Nell’occasione, ci ho abbinato un favoloso Fiano Pietraincatenata di Luigi Maffini. Che goduria ragazzi!

 

Ilario Vinciguerra
Via Roma 1 – Gallarate (Va)
Tel.0331.791597
www.ilariovinciguerra.it
Aperto a pranzo e cena, chiuso domenica sera e lunedì
Ferie variabili in inverno
Prezzo medio vini esclusi: da 60 a 90 euro.

Un commento

  • domenico nardozza

    (17 aprile 2013 - 05:22)

    un dubbio: i pomodori tagliati a concassè sono quelli freschi o quelli essiccati al sole?

I commenti sono chiusi.