Un gelato da 27 euro a Firenze. Prezzo speciale per turisti tedeschi

Letture: 195
Cheryl Cole

di Leo Ciomei

Si comincia !  Giovedì scorso è toccato a due turisti tedeschi di Friburgo inaugurare a Firenze la stagione dei “pacchi” gastronomici ai vacanzieri, special modo stranieri.


Come riassume il Tirreno, quotidiano locale, i due hanno acquistato due gelati al banco e si sono visti ammollare uno scontrino da 27 (ventisette) euro, manco fosse un dessert di Pinchiorri. Un po’ sconcertati hanno pagato ma la sera hanno raccontato il fatto all’agriturismo di cui erano ospiti e la titolare (teutonica anch’ella) ha chiamato il giornale lamentandosi del trattamento subìto.

E poi si parla dei prezzi dei piatti nei ristoranti gourmet.

Però però…  lungi dal difendere gli spennaturisti ma sul cartello affisso nel locale c’era scritto a chiare lettere il prezzo di questa meraviglia (?) quindi le lamentele sono solo per l’alto prezzo pagato e non sussiste alcun tipo di truffa. Sullo scontrino veniva pure riportata la dicitura “gelato mega” (sic).

Resta da capire quale sia la gelateria “incriminata”: potrebbe essere La Bottega del Gelato, più vicina al Porcellino ma sarei più propenso a pensare che si parli della Gelateria Sofia, quasi a ponte Vecchio.  Anche perchè l’affidabile (a volte..) Tripadvisor qualche mese fa scriveva:

Beware of this gelateria! My husband and I were scammed as well by Gelaterie Sofia. I had one scoop of gelato in a small cone that was dipped in chocolate and nuts and my husband had one scoop gelato in a plain waffle cone. The charge was E21.00! About $29.00 for 2 ice cream cones! I complained very loudly in disbelief and then the serving girl pointed to a very small sign (turned away from the buyer) that stated the astronomical prices of each cone…..

However, benedetti tedeschini miei, capisco gustare il gelato passeggiando verso Ponte Vecchio, capisco la sindrome di Stendhal che non vi fa nemmeno leggere i listini ma fare duecento metri e farsi fare un grande gelato (questo sì grande ma di sapori) da Carapina accanto agli Uffizi, vi pare un sacrificio ?

17 commenti

  • sabino

    (9 maggio 2011 - 14:52)

    il problema è saperlo (ce c’è carapina, c’è grom, c’è perchè no, c’è la gelateria de’ neri, c’è vivoli: tutti a breve distanza) !
    ed il ‘problema’ è che tanti non si pongono il problema: se voglio un gelato SUBITO magari mi tocca la fregatura; se studio e mi documento mi riuscirà, probabilmente, ad evitar il contropaccotto ed a mangiare un gelato degno di tal nome . . .
    Sto studiando la soluzione, definitiva !
    :-)

  • eleonora

    (9 maggio 2011 - 15:10)

    ciao DR, ho letto l’articolo e l’indirizzo della gelateria era indicato come via por santamaria (il cerchio si restringe…) Spero di esser stata utile ciao E.

    • sabino

      (9 maggio 2011 - 15:55)

      grazie cara E
      sto andando a controllar di persona: son passato prima in banca per accendere un mutuo
      :-)

  • Lello Tornatore

    (9 maggio 2011 - 15:42)

    Se a servirlo è stata la ragazza della foto, il prezzo del gelato mi pare anche un filino basso…sei d’accordo Giancarlo? ( mi auguro che ti possa esprimere liberamente…nella tua condizione…) ;-))

    • giancarlo maffi

      (9 maggio 2011 - 16:45)

      non ti rispondo per rispetto di tua moglie…….. :-)

      c’è di peggio, ma non mi fa impazzire. esattamente come il gelato, che appassiona soprattutto certi blogger pesaresi dal braccino corto. per un gelato di quantità minima il massimo della spesa per un cono è di 5 euro e quindi possono fare gli intenditori con due lire

      • Luciano pignataro

        (9 maggio 2011 - 16:50)

        I blogger pesaresi oggi stanno a pesante figur ‘e merd’.
        Come al solito chi teorizza il 2.0 come metodo di ricerca scientifica

        • giancarlo maffi

          (9 maggio 2011 - 17:51)

          ti sbagli ,luciano. bressanini non c’entra niente. il problema è che il pesarese sbaglia sempre quando entra nei contenuti, soprattutto se parliamo di cibo, di cui notoriamente non capisce una beata minchia.

  • sabino

    (9 maggio 2011 - 15:54)

    caro Lello
    sto andando a controllare: se così fosse t’avviso e si va a prender qualche gelato da 500 euro !!
    ehehe

    • Lello Tornatore

      (9 maggio 2011 - 17:07)

      Anche 1000 di euro, se ne vale la pena…possiamo anche fare un abbonamento mensile Avellino-Firenze e ritorno…;-))

      • sabino

        (10 maggio 2011 - 20:07)

        caro Lello
        mi sa che ti conviene spender meglio i soldi dell’abbonamento !!!
        ehehe

  • leo

    (9 maggio 2011 - 16:12)

    Grazie Eleonora, in effetti avevo restrinto il campo a quelle due gelaterie proprio perchè dislocate in via Por Santa Maria ;-)

    • sabino

      (10 maggio 2011 - 20:12)

      comunque, ad onor di cronaca: ieri ho perlustrato la zona e tutte le gelaterie espongono i prezzi; un paio hanno i coni ‘esempio’ con il prezzo ben in vista, un’altra ha coni/coppette in vista ed i prezzi esposti lateralmente (quindi visibili anche se bisogna andarselo a studiare) . . .
      de facto, come dicevo altrove, a Firenze il conONE da 8 / 10 euro è ben diffuso: quindi, senza voler giustificare assolutamente il prezzo da brividi, non è che poi altrove non si rischi ugualmente di spender più del necessario . . . .

  • Fabien

    (10 maggio 2011 - 12:36)

    @Sabino… verifica la gelateria de’ Neri perché ho paura che sia cambiato qualcosa: l’ultima volta che ci sono stato (un mesetto fa) ci sono rimasto malissimo perché il gelato era orribile, pareva la confezione da 1kg del supermercato. Invece è migliorata quella in piazza Dalmazia, ma lì ormai siamo parecchio fuori dal centro…

    per quanto riguarda i turisti, c’è qualcuno che se lo merita questo trattamento viste le porcherie che mangia però posso dirvi che non è un fenomeno solo italiano, anche se qui raggiunge livelli di eccellenza: quando vado in Francia le cose cambiano molto se sfodero da subito la mia metà parigina oppure se si accorgono che sono fiorentino…

    • sabino

      (10 maggio 2011 - 20:06)

      caro F
      la verifico spesso (la gelateria de neri) e ‘sta caduta di qualità da te percepita io proprio non l’ho riscontrata: il titolare è sempre lo stesso ed a me il gelato continua a piacere come prima!
      Ciò non toglie che ciò che piace a me non necessariamente deve piacere a te (vedi, ad esempio, un cheese cake che m’avevi consigliato che a me, proprio, non è piaciuto)
      :-)

      • Fabien

        (11 maggio 2011 - 02:20)

        boh, giornata storta evidentemente… a me era sempre piaciuto il gelato lì ma l’ultima volta abbiamo entrambi dovuto buttare via il cono nel cestino più vicino :(

        • sabino

          (11 maggio 2011 - 17:45)

          che te devo di’
          ci son passato pochi gg fa, con gran soddisfazione (non solo mia)
          ultimamente la frequento meno perche’ ho il freezer ancora stra-colmo di OTTIMO gelato della negra (limone e zenzero, ma che bonta’)
          magari ci si trova e si prende un cono assieme (da 9 euro eheheh)

I commenti sono chiusi.