Dieci vini da abbinare al baccalà e allo stocco

28/12/2019 2.8 MILA
Vino Baccalà foto Baccalaria, Napoli
Vino Baccalà foto Baccalaria, Napoli

Abbinamento vino baccalà. Il Portogallo ha una ricetta al giorno di baccalà, l’Italia non arriva forse a tanto ma ci sono numerose varianti in ogni regione e la Campania è la prima regione per consumo. Facile capire perché: è l’eredità della cultura gastronomica che ha preceduto l’arrivo del frigorifero nelle case e della catena. Tanti i modi di farlo, ma a noi per questo cibo viene in mente sempre e comunque un solo vino: il Greco di Tufo, un rosso travestito da bianco, potente, acido, straordinario. Eccome dieci allora con due consigli: non servirli troppo freddi e usare bottiglie con almeno un paio di anni di età.

______________________
Greco di Tufo docg, Torricino

Bbuona viticultura, affidabilità, grande capacità di coniugare la irrequietezza del Greco con la frutta agrumata e a pasta gialla. Impressionante gestione della fermentazione in acciaio. Da spendere con il baccalà e lo stocco all’insalta, quando si incontrano la purezza di due grandi materie prime.

____________________________________
Vigna Cicogna Greco di Tufo docg, Benito Ferrara

Grande classico di Tufo che nasce da una sola Vigna, capace di superarsi anno dopo anno. Un vino da bere almeno un paio di anni dopo la vendemmia, bei sentori sulfurei al naso, eccezionale spinta al palato. Adatto su un piatto di linguine al baccalà.

___________________________________
Vigna Brecce Greco di Tufo docg, Montesole

Greco che nasce da una vigna a 500 metri a fortissima pendenza. Una vinificazione in acciaio molto semplice, ma il risultato è dovuto soprattutto alla qualità della frutta. Sulla zuppa di baccalà in umido è decisamente efficace, lascia la bocca pulita e in perfetto equilibrio.

__________________________
Greco di Tufo docg, Terre D’Aione

Ancora Tufo, frazione San Paolo. Questa azienda di territorio, spartana ed essenziale, offre una interpretazione più ricca e concentrata del Greco di Tufo nella quale la frutta ha un peso quasi eguale alla mineralità surfurea. Al palato è sapido, molto fresco, ricco di energia. Fantastico sul baccalà al pomodoro. Un dei rari casi in cui possiamo abbinare i colori bianco e rosso.

__________________________________
Cutizzi Greco di Tufo docg, Feudi di San Gregorio

C’ è poco da dire: la grande azienda ha trovato da tempo la quadra sui suoi bianchi con Pierpaolo Sirch.  Un vino stilisticamente perfetto, snello, molto efficace, dal naso suadente e decisamente fresco al palato che abbandona dopo una chiusura lunghissima ed emozionante. Grande bianco da spendere in qualsiasi variante di baccalà e stocco.

________________________
Greco di Tufo docg,  Di Marzo
L’azienda è la più antica in provincia di Avellino e da semore detta lo stile del Greco. Dopo anni di incertezze, tutto è ripartito alla grande con la determinazione di Ferrante di Somma. Un vino adatto al baccalà alla pertecaregna, tipico dell’Alta Irpinia, con i peperoni cruschi. L’incontro con questo vino è semplicemente perfetto.

___________________________________
Novaserra Greco di Tufo docg, Mastroberardino
La vigna di Montefusco ogni anno ci regala un buon bianco di riferimento. Questo millesimo, però, ci è piaciuto decisamente di più e lo inseriamo con piacere nella nostra top ten. Ha buona naso, grande spinta al palato, bella chiusura. Anche questo un vero riferimento per la docg.

_______________________
Greco di Tufo docg, Centrella

Poco conosciuta, questa piccola azienda è da noi molto amata per la sua sincera rusticità. Ogni annata è diversa, sempre dominata dalla mineralità sulfurea e dalla capacità di mantenere la vibrante freschezza del vitigno irpino. Benissimo sui piatti più robusti, come il baccalà o lo stocco con le patate.

______________________________
Greco di Tufo docg, Cantine dell’Angelo

Ancora una versione rustica, dalla energia esaltante e dotato di una grandissima spinta minerale. Anche in questo caso lo straordinario bianco irpino si presta ad ogni tipo di abbinamento, anche con i piatti più spinti come le ventricine di stocco al pomodoro. Sapori intensi e veri.

Picoli Greco di Tufo docg, Bambinuto

Sempre di pregio e tipici i Greco di questa bella azienda di Santa Paolina che vanta alcuni dei migliori vigneti dell’areale grazie. Il Picoli è un vino di potenza, rustico, sulfureo, addirittura regala una sensazione tannica  sui denti. Al palato è fresco e ricco. Da spendere dunque su gran parte dei piatti di baccalà e stocco.

Abbinamento vino baccalà.