ATTENZIONE!! La Guida Michelin esce a novembre, ma con molte novità. Le annuncia il direttore Gwendall Poullennec al Corriere

6/6/2020 1.4 MILA
Gwendall Poullennec direttore della Michelin
Gwendall Poullennec direttore della Michelin

«La guida Michelin 2021 verrà presentata in Italia come sempre a inizio novembre». Lo annuncia Gwendall Poullennec, in una intervista rilasciata ad Alessandra Dal Monte sul Corriere della Sera.

Ancora non si sa dove e se con un evento virtuale o con la classica presentazione in teatro. La guida sarà digitale e solo successivameente, forse, cartacea.

Sono queste le novità di un sistema che in verità sta mostrando, certo non sempre, ma in generale sì, di essere quello più colpito dalle conseguienze della pandemia mondiale. Al momento solo il 33% dei ristoranti stellati hanno aperto. In Italia la percentuale è ancora più bassa.

 

Il Noma 3.0diventa burger bar: Renè Redzepi all’insegna della semplicità ci mette anche il gelato

 

Ci saranno anche delle novità. Prendendo spunto dalla decisione del Noma di trasformarsi in burger bar, Gwendall Poullenec dichiara: “I ristoranti devono e dovranno adattarsi. Potranno semplificare il servizio, ma non comprometteranno la qualità, gli chef non perderanno le loro doti. Anzi, saranno più creativi che mai. Probabilmente ci saranno meno menu alla carta e più degustazioni, più semplici da gestire in cucina. E ci saranno anche ristoranti stellati che faranno take away o delivery: cambierà il modello di business, soprattutto all’inizio. Noi saremo flessibili. Già adesso in alcuni Paesi ci sono ristoranti stellati che sono di fatto degli street food”.

Anche in Italia le cose potrebbero cambiare secondo  Gwendall Poullenec:”Accoglieremo queste trasformazioni. Ma la cosa importante è quello che desiderano i clienti, che saranno molto più locali, “interni”, di prima. E anche più esigenti: vorranno esperienze autentiche. Mangiare in un ristorante stellato non è uno show”.

Non è molto elegante autocitarsi, ma non ci stancheremo mai di dire: noi lo avevamo previsto per primi

Coronavirus, istruzioni per cuochi e ristoratori con il primo articolo: nulla sarà più come prima, rivincita della ristorazione di servizio e fine del frou frou

 

Qui l’intervista completa