Capirussu Susumaniello Salento Igt 2019 – Cantine Santa Barbara

13/8/2020 626
Capirussu Susumaniello Salento Igt 2019 Santa Barbara
Capirussu Susumaniello Salento Igt 2019 Santa Barbara

di Enrico Malgi

Bella realtà vitivinicola salentina quella dell’azienda Santa Barbara, che produce circa due milioni di bottiglie l’anno con grande passione da parte della famiglia Giorgiani, con papà Pietro e le figlie Maria Rosaria e Marcella. A dare manforte ci pensa l’enologo Fabio Mecca a cui è affidata la gestione della vigna e della cantina. L’ampia produzione è molto variegata e fa leva su vitigni autoctoni ed in parte anche internazionali. Tra tutte queste varietà spicca il Susumaniello, che è tipico proprio della provincia di Brindisi dove insiste l’azienda Santa Barbara.

 

Controetichetta Capirussu Susumaniello Salento Igt 2019 Santa Barbara
Controetichetta Capirussu Susumaniello Salento Igt 2019 Santa Barbara

Capirussu Susumaniello Salento Igt 2019. Susumaniello in purezza lavorato in serbatoi di acciaio e poi elevato in vetro. Tasso alcolico di quattordici gradi. Prezzo finale intorno ai 18,00 euro.

Colore rosso rubino . Al naso ampi e gradevoli profumi di tanta buona frutta fresca: ciliegia, prugna, fragola, ribes, more e mirtilli, note floreali e vegetali. Piccole parcelle speziate. In bocca entra un sorso morbido e vellutato, ma contemporaneamente anche bene strutturato e complesso. Venticello fresco che alita per tutto il cavo orale. Tannini presenti, ma che non fanno danni. Beva facile, scorrevole, equilibrata, sapida, seducente e glicerica. Ritornano i toni fruttati e floreali già percepiti al naso. Chiusura persistente, dinamica, così da dare una spinta al vino proiettato nel futuro. Da spendere su piatti di carne rossa e bianca e formaggi non troppo stagionati.

Per concludere una piccola chiosa personale su questo vitigno. Il Susumaniello è da poco tempo che è salito alla ribalta, perché fino a qualche anno fa veniva impiegato esclusivamente in blend, ma secondo me merita tutta l’attenzione possibile per le sue grandi potenzialità. Il vino si fa preferire per la morbidezza, la gentilezza, la scorrevolezza della beva, la non elevata alcolicità e la carica tannica non troppo invasiva. Possiede inoltre una grande concentrazione di antociani e di polifenoli ed una discreta acidità, è bene strutturato e complesso, come ho ricordato prima, ed è abbinabile a tutti i tipi di cibo. Oltre che nella tipologia di rosso, il Susumaniello si dimostra molto adatto nelle versioni rosato e spumante. Secondo me ha un roseo futuro davanti a sé, come il Negroamaro ed il Primitivo, tanto per intenderci.

Sede a San Pietro Vernotico (Br) – Via Maternità ed Infanzia, 23
Tel. 0831 652749 – Fax 0831 1982816
[email protected]www.cantinesantabarbara.it
Enologo: Fabio Mecca
Ettari vitati di proprietà: 70 – Bottiglie prodotte: 2.000.000
Vitigni: Negroamaro, Primitivo, Susumaniello, Malvasia Nera, Aleatico, Syrah, Chardonnay e Sauvignon Blanc.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.