Ego a Lecce| Taglienti era assente, ma ci siamo goduti la grande lezione di Tassa

20/2/2018 1.4 MILA
Salvatore Tassa e Barbara Guerra
Salvatore Tassa e Barbara Guerra

Si  chiusa da poco la manifestazione Ego Eno gastro orbite organizzata a Lecce da Monica Caradonna e Ilaria Donateo. Tanti spunti interessanti in una giornata pensata per sostenere la presenza di Martino Ruggieri in gara al Premio Bocuse.
Luigi Taglienti, suo tutor nella prima fase di gara, quella italiana, era purtroppo assente per sopragginti impegni.
Ci siamo però goduti una magistrale lezione di Salvatore Tassa moderato da Barbara Guerra, organizzatrice con Albert Sapere delle Strade della Mozzarella.
Salvatore Tassa ha ricordato che:
1- La prima qualità di un cuoco è usare materia prima vera e non omologata tenendosi lontano dalla plastica e dalle confezioni tutte uguali, si pure di lusso. Se sto nelle Murge non voglio un agnello della Nuova Zelanda e il vero cuoco si distingue per la capacità di non essere omologato nella scelta dei prodotti.
2-Che purtroppo l’omologazione sta rendendo molti giovani aspiranti cuochi incapaci di fare quello che ogni mamma sapeva fare sino a una ventina di anni fa: sfasciare un animale e cucinarlo.
3-Che chi pensa al piatto senza avere una visione globale della cucina non va da nessuna parte.
4-La televisione è utile ma al tempo stesso bisogna stare ben lontani da alcune sciocchezze.
5-Che la tecnica deve esser subordinata al progetto di esprimere il territorio, possibilmente realizzando piatti sani che siano ecocompatibili.

Salvatore Tassa e Martino Ruggieri
Salvatore Tassa e Martino Ruggieri

Ancora un volta il cuciniere ciociaro ha dimostrato di essere il più giovane degli innovatori.