La Pigna pasquale di Veroli in Ciociaria

19/4/2019 736

La Pigna pasquale di Veroli
La Pigna pasquale di Veroli

di Floriana Barone

La Pigna di Veroli è un dolce tradizionale di Pasqua: la ricetta di questo lievitato è tipica della Ciociaria, ma si è diffusa anche in altre regioni, come Molise e Campania e Abruzzo. A Veroli è usanza preparare la Pigna con lievito naturale e mangiarla a colazione la mattina di Pasqua, anche in abbinamento ai salumi del territorio.

Questa ricetta è antica e arriva dal forno di Franco Sanità, costruito nel 1948 all’inizio del paese. Negli anni Settanta Lucia Sanità preparava in casa le pigne pasquali insieme alla mamma per venderle ai mercati vicini e, durante l’anno, con lo stesso impasto realizzavano dei graziosi lievitati a forma di ciambella, ricoperti da zuccherini.

Lucia Sanita'
Lucia Sanita’

La Pigna pasquale di Veroli

Ricetta di Franco Sanità

  • 0.0/5Vota questa ricetta

Ingredienti

  • 1 kg di farina 00
  • 200 gr di burro ammorbidito a temperatura ambiente*
  • 8 uova biologiche
  • 400 gr di zucchero semolato
  • 1 bicchiere di liquore dolce come Vermouth o Sambuca
  • Un kg di lievito madre (oppure 1 panetto e mezzo di lievito di birra)
  • La buccia di 2-3 limoni o di 2 arance biologiche
  • uvetta e canditi(facoltativi)
  • confettini colorati o zuccherini
  • *in alternativa 2 bicchieri di olio di girasole

Preparazione

Mettere a bagno l’uvetta per qualche minuto in acqua tiepida. Impastare tutti gli ingredienti insieme, aggiungendo solo alla fine l’uvetta strizzata con cura e i canditi. L’impasto deve essere lavorato su una grande spianatoia o con un’impastatrice per almeno 20 minuti a velocità minima. La pasta deve risultare morbida ed elastica: dovrà riposare sotto a un canovaccio in un ambiente asciutto, lontano da spifferi e luce per almeno un’ora. Aspettare che l’impasto raddoppi di volume e poi dividerlo utilizzando stampi leggermente alti(si possono usare anche quelli a forma di ciambella). Sbattere 2-3 uova intere (Lucia spesso usa 3- 4 tuorli e 2 albumi) e spennellare bene tutta la superficie dell’impasto per posizionare i confettini o gli zuccherini. Lasciare lievitare ancora un po’ di tempo le pigne prima di infornare. La cottura di questo dolce avviene a 180° in forno statico per circa un’ora: le pigne dovranno diventare dorate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.