Pizza della settimana: Primi passi nel bosco della Pizzeria Madremia abbinata a Irpinia Campi Taurasini Cretarossa I Favati

13/9/2022 747
Primi passi nel bosco della Pizzeria Madremia
Primi passi nel bosco della Pizzeria Madremia

di Antonella Amodio

Ingredienti per 4 pizze

Per l’impasto:

1kg di farina ( farina tipo 1 e tipo 0)

750 gr acqua

27 gr di sale vero di Trapani (presidio slow food)

60 gr di lievito madre vivo

 

Per il condimento:

500 gr porcini freschi Irpini

320 gr di provola affumicata di Agerola

30 gr di salsa di fior di latte

200 gr di prosciutto cotto a forno

Basilico, olio extravergine di oliva

160 gr di stravecchio di brunalpina (caseificio Aurora)

 

Procedimento

Per l’impasto:

Aggiungere alla farina 620 gr di acqua ed il lievito madre vivo. Impastare per 7/8 minuti, per poi aggiungere in due volte la restante acqua. Unire anche il sale a 3 minuti prima della chiusura dell’impasto ( si raccomanda di non far superare i 20 gradi all’ impasto).

Lasciar riposare 40 minuti e poi fare i panetti che dovranno maturare per 36 ore.

 

Per il condimento:

Pulire i funghi e saltarli in padella con uno spicchio d’ aglio, olio extravergine, sale e pepe, mentre con le parti di scarto preparare un brodo.

Nel frattempo fare la salsa di fior di latte con il fior di latte e il latte.

 

Per completare la pizza:

Stendere il panetto, disporre la salsa di fior di latte, i porcini, il parmigiano, l’olio extravergine, la provola affumicata ed infine il prosciutto cotto.

Infornare per 90 secondi.

Dopo cottura aggiungere  scaglie di stravecchio di brunalpina.

Irpinia Campi Taurasini Cretarossa I Favati
Irpinia Campi Taurasini Cretarossa I Favati

Irpinia Campi Taurasini Cretarossa I Favati

Vino splendido nei tratti di inebriante ventaglio aromatico di macchia mediterranea: susine nere, mirto, gelatine di more, gelso e visciole. Il palato è denso e carnoso ma nel contempo scattante e scorrevole per via della presenza dell’acidità che invoglia il sorso. Completano il quadro gustativo le nuance di spezie a cui si fondono delicatamente la fragranza della rosa e della viola, regalando sensazioni uniche e chiudendo con una nota che ricorda vagamente la liquirizia.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.