Il Ghiottone, Policastro, il garbo discreto e cilentano di Maria Rina visto dal ghiottone milanese

3/7/2018 1.6 MILA
Il Ghiottone, cannoli cilentani
Il Ghiottone, cannoli cilentani

di Marco Galetti

Il Ghiottone, Panzanella, il piatto di benvenuto è di pochi ingredienti e di  poche parole: ben arrivati, sono un giovane piatto a base di pane, olio e pomodoro che non vede l’ora di diventare maggiorenne, fosse per me lo nominerei senatore a vita

Il Ghiottone, Panzanella
Il Ghiottone, Panzanella

Il Ghiottone, l’elegante e garbatamente confidenziale dichiarazione d’intenti di Maria Rina

Il Ghiottone, la dichiarazione d'intenti di Maria Rina
Il Ghiottone, la dichiarazione d’intenti di Maria Rina

Il Ghiottone, la saletta, tavoli ampi, ben distanziati, sedute comode, armonia di fondo

Il Ghiottone, la saletta
Il Ghiottone, la saletta

Il Ghiottone, l’elegante mise en place, indubbiamente di gran tono, sobrietà e garbo, senza eccessi come la proprietaria

Il Ghiottone, l'elegante mise en place
Il Ghiottone, l’elegante mise en place

Il Ghiottone, il bianco di Maffini, Pietraincatenata a tutto pasto, chi mi ospita qui è conosciuto e viene accontentato anche nella scelta del bianco

Il Ghiottone, il bianco di Maffini
Il Ghiottone, il bianco di Maffini

Il Ghiottone, Alici fritte con misticanza, il piatto che si può presentare al cliente solo se si ha la certezza assoluta della freschezza del pesce, certezza quarantennale, assaggio goloso che potrebbe presentare il rischio dell’indigeribilità, non è questo il caso, non è questo il posto, qui indubbiamente solo certezze

Il Ghiottone, alici fritte con misticanza
Il Ghiottone, alici fritte con misticanza

Il Ghiottone, Baccalà, crema di broccoli, zeste di limone e peperone crusco

Il Ghiottone, baccala'
Il Ghiottone, baccala’

Il Ghiottone, Ravioli di verdure e crostacei conditi con un fumetto di vongole

Il Ghiottone, ravioli di verdure
Il Ghiottone, ravioli di verdure

Il Ghiottone, Zuppetta rustica con scorfano e scarola

Il Ghiottone, zuppetta rustica con scorfano e scarola
Il Ghiottone, zuppetta rustica con scorfano e scarola

Il Ghiottone, Sorbetto defatigante

Il Ghiottone, sorbetto defatigante
Il Ghiottone, sorbetto defatigante

Il Ghiottone, il Moscato lucano 

Il Ghiottone, il Moscato lucano
Il Ghiottone, il Moscato lucano

Maria Rina, che gestisce questo locale da quarant’anni, è donna discreta, premurosa, gentile e appassionata eppure garbata ed essenziale nelle descrizioni delle sue preparazioni; la proprietaria in bianco chef, si muove silenziosamente ma costantemente tra sala e cucina, lascia godere il cliente senza assillarlo ma non lo abbandona, il suo è più un dietro le quinte e tra i fornelli, come si dovrebbe, con brevi e costanti passaggi tra i tavoli, è un mettersi a disposizione e insieme una supervisione con discrezione, qualità rara che, se unita al garbo, come nel suo caso, è valore aggiunto per il cliente che se cerca il giusto equilibrio tra presenza e privacy, qui lo trova, lo stesso equilibrio e pulizia che personalmente ho trovato in tutti i piatti, forse con l’eccezione della zuppetta che, seppur  “aiutata” dalla scarola, non mi ha convinto del tutto… mentre il Moscato lucano chiede la parola, sento, nei cannoli cilentani leggerezza all’ennesima potenza, Potenza non è lontana, altri accenni lucani nel peperone crusco e nell’espansività caratteriale composta e/o tenuta a freno di Maria Rina, paradossalmente, discrezione lombarda, mentre sul pescato locale accuso una differenza abissale, il Naviglio milanese, si sa, ormai offre solo sogni velati di nebbia… qui, di contro e per fortuna i sogni di un ghiottone milanese diventano realtà, la nebbia lascia il campo a certezze solari che non hanno bisogno di inutili creme a protezione e a falsificazione di piatti comprensibili ed altamente godibili.

Maria Rina
Maria Rina

Ristorante Il Ghiottone
Via Nazionale 42
Policastro Bussentino SA

 

5 commenti

    Francesco Mondelli

    (3 luglio 2018 - 13:35)

    Come ringraziamento finale non resta che portare i saluti al genero che l’ha resa nonna in quel di Milano dove realizza uno dei migliori risotti meneghini.Grande Maria.Una certezza da sempre la dove spesso si improvvisa o peggio si può essere vittima di qualche furbata.PS.I pesci ,come tutti gli animali,danno sapore diverso a seconda di ciò che entra nel loro stomaco:se “pascolano”nel biologico mare del Cilento chiaramente il territorio marcherà la differenza.FM.

    Marco Galetti

    (3 luglio 2018 - 14:48)

    Ma il ringraziamento più grande credo spetti a chi mi ha voluto a questa grande tavola con sé, oltretutto in occasione di una ricorrenza non dichiarata, dimostrando signorilità e ospitalità.

    Francesco Mondelli

    (3 luglio 2018 - 14:59)

    Diceva Totò “signori si nasce”ed io purtroppo non lo nacqui.FM

    Marco Galetti

    (3 luglio 2018 - 15:42)

    @F.M., beh, anche tu non scherzi, hai convocato amici alla tua tavola e cucinato per loro una vera cena cilentana, ringrazio pubblicamente.

    Enrico Malgi

    (3 luglio 2018 - 16:51)

    Concordo in pieno.

I commenti sono chiusi.