Spaghetti di Gragnano con Colatura di Alici di Cetara e Pomodorino del Piennolo Vesuviano


3.9 MILA LETTURE
15/6/2010
Spaghetti con la colatura di alici e pomodorino del Piennolo

Ingredienti
Per 4 persone
320g di spaghetti Pastificio dei Campi;
9 pomodorini del piennolo vesuviano;
10 cl di olio extravergine di oliva;
6cl di colatura di alici di Cetara;
2g di peperoncino tritato;
1 spicchio di aglio in camicia;
2 ciuffetto di prezzemolo.

Preparazione
Tritare l’aglio in pezzi grandi e porlo in una zuppiera di acciaio insieme all’olio, la colatura e il peperoncino.
Lavorare manualmente i pomodorini in modo da eliminare la buccia e ricavarne solo la polpa da aggiungere agli altri ingredienti.
Frustare in modo da ottenere un sugo omogeneo.
Bollire gli spaghetti in acqua senza sale, scolarli al dente ed aggiungerli al sughetto con mezzo mestolo di acqua di cottura.
Saltare a crudo e  servire in un piatto fondo svasato di buon diametro decorando con il prezzemolo tritato.
Allo scopo di servire il piatto ad una buona temperatura, queste due ultime operazioni devono essere eseguite celermente.
Ho abbinato Lacryma Christi rosato 2009 di Cantina del Vesuvio.

Chef Salvatore Accietto – Ristorante Le Tre Arcate – Piano di Sorrento (Na)
Ricetta raccolta da Marina Alaimo

10 risposte

    1. 10 euro al kg……ci credo che deve essere buonissima altrimenti si rischia il linciaggio……. mi piacerebbe però sapere ai ristoranti a quanto viene venduta,il motivo si intuisce :-D

      1. In realtà non intuisco il motivo… Il prezzo ai ristoratori, ovviamente, è più basso di quello al dettaglio. Per le informazioni commerciali è sufficiente rivolgersi direttamente al Pastificio.

  1. si …. la pasta, assaggiata una sola volta ….. è buonissima … ma ha un costo incredibile ……. al confronto di altre altrettanto ottime paste di Gragnano ….

I commenti sono chiusi.