Don Anselmo 2003 Aglianico del Vulture doc

Letture: 26

PATERNOSTER

Uva: aglianico
Fascia di prezzo: da 10 a 15 euro
Fermentazione e maturazione: acciaio e legno

Prima del Rotondo era considerato il vino classico della storica azienda di Barile, oggi condotta da Vito che con questo rosso rende omaggio  alla memoria del nonno fondatore. Lo stile è sempre stato molto tradizione in quanto le rese in partenza di queste vigne sono naturalmente attestate fra i 35 e i 40 quintali per ettaro riducendo al minimo gli accorgimenti imposti nel corso dell’anno. Successivamente la macerazione avviene in vasche di acciaio per un paio di settimane con il sistena dei rimontaggi e delle follatura prima dell’affinameno che avviene parte in grandi botti di rovere di Slavonia e parte, negli ultimi tempi, in barrique. Capirete dunque che questa lavorazione non spinta esprime un vino austero, anche se il 2003 ha punte fruttate inconsuete rispetto alle altre annate, con un impatto olfattivo deciso ma non invasivo, poco intenso ma persistente. In bocca il rosso esprime bene le caratteristiche di mineralità e nervosismo tipiche dell’Aglianico del Vulture rivelando un carattere altrimenti insospettabile al naso, con una beva impegnativa, lunga, calda, abbastanza morbida, decisamente pulita e appagante nel finale. Un vino che ha possibilità di invecchiamento lunghe almeno una decina di anni ma che, con le tecniche più attente di queste ultime vendemmie, sicuramente ha delle carte ulteriori da giocarsi se ben conservato. Impossibile non pensare al pecorino di Filiano stagionato e all’agnello al forno com abbinamento. Un vino del cuore, da giocarsi a Pasqua.

Sede: via Nazionale, 23 a Barile. Tel. 0972.770224, fax 0972.770658. Sito:
www.paternostervini.com. E mail: paternoster.vini@tiscalinet.it. Enologo: Leonardo Palumbo. Ettari: 10 di proprietà e 10 in affitto. Bottiglie prodotte: 150.000. .Vitigni: aglianico, fiano