Vini Vinicola Palamà

3/4/2020 493
Vini di Palama'
Vini di Palama’

di Enrico Malgi

Dal 1936 la piccola azienda salentina Palamà produce ttimo vino. Siamo giunti alla terza generazione cominciata con il capostipite Arcangelo, a cui poi è subentrato il figlio Cosimo, detto Ninì, e dall’anno scorso ecco che a prendere in mano il comando ci ha pensato Michele, laureato in Enologia, coadiuvato dal padre. Intanto con l’andare del tempo i vini aziendali hanno acquisito sempre più una loro specifica identità, tanto da essere apprezzati sia dalla critica e sia dai consumatori. Innumerevoli i premi ed i riconoscimenti (tra cui quelli ricevuti spesso a Radici del Sud) piovuti da tutta Italia e dal mondo intero.

Controetichette vini di Palama'
Controetichette vini di Palama’

Cinque le etichette in degustzione, quattro nuove annate ed una chicca rara.

 Metiusco Salento Bianco Igp 2019. Blend paritario di Malvasia Bianca e Verdeca. Lavorazione in acciaio e vetro. Gradazione alcolica di dodici e mezzo. Prezzo finale intorno ai 12,00 euro.

Colore giallo paglierino-verdolino giovane e lucente. Corredo aromatico connotato da accattivanti ed intensi profumi: nocciole, mandorla, albicocche, pesche, mele, nespole, ed ananas. Timbro mediterraneo. Respiri floreali e vegetali di ottima caratura e parvenze speziate vanno poi a completare il registro olfattivo. Sorso secco, gentile, fresco, delicato, elegante, sapido, suadente, vellutato e morbido. Sviluppo palatale dinamico, equilibrato e complesso, che prelude poi ad una chiusura intrigante setosa e abbastanza persistente. Da spendere su un piatto di linguine ai ricci di mare e formaggi a pasta molle.

Metiusco Rosato Salento Igp 2019. Soltanto Negroamaro lavorato con la tecnica del salasso. Gradazione alcolica di dodici e mezzo. Prezzo finale di 12,00 euro.

Vino di notevole successo e premiato a più riprese da tutta la stampa nazionale ed estera. Limpido e trasparente il bel colore rosa chiaretto nel bicchiere. Bouquet ampio e profumato di ciliegia ferrovia, chinotto, fragola, ribes, rosa canina, geranio e violetta. Purezza del tratto aromatico che espone al naso mediterranei guizzi vegetali e lievi suggestioni speziate. Godibilissimo l’approccio del sorso in bocca, per un palato fine, sapido, morbido, fruttato e suadente. Bella nota di freschezza che alimenta una beva gradevole. Chiusura delicata  e appagante. Da preferire su una zuppa di pesce, risotto con i funghi e tagliere di formaggi morbidi.

Metiusco Salento Rosso Igp 2019. Classico blend salentino di Negroamaro e Malvasia Nera. Maturazione in acciaio e boccia. Tenore alcolico di quattordici gradi. Prezzo finale di 12,00 euro.

Veste cromatica segnata da un limpido e sfavillante colore rosso rubino, riflesso di lampi violacei. Ricco e pregevole lo spettro aromatico, che regala al naso perforanti essenze di tanta buona frutta fresca e percezioni floreali e vegetali di buona costumanza: marasca, susina, ribes, mirtillo, violetta, mirto e timo. Umori terrosi. In bocca fa il suo ingresso un sorso fresco, morbido, vellutato, arioso, ritmato e che poi sfodera un tannino nobile ed affusolato. Corpo incisivo. Frutto di rara eleganza. Verticalità palatale irradiante, dinamica, rotonda ed equilibrata. Sontuosa e bene calibrata la naturalezza espressiva di un vino ben delineato e che sa bene fondere carattere e consistenza. Retroaroma lungo e leggermente amaricante. Da associare ad un piatto di pasta al sugo e tagliere di salumi.

Patrunale Collezione Privata Salento Rosso Primitivo Igp 2016. Primitivo in purezza. Vino raro prodotto fino adesso soltanto in due annate particolarmente felici: questa e quella del 2012. Maturazione in acciaio, affinamento in barriques francesi di terzo passaggio ed elevazione in vetro. Tasso alcolico di quindici gradi. Prezzo finale di 15,00 euro.

Bicchiere tinto da un bel colore rosso rubino carico, lambito ai lati da linee purpuree. Generoso e coinvolgente l’approccio olfattivo: amarena, prugna, mirtilli, fragola, uva passa, confettura di sottobosco, fichi, mandorle, gerbera e macchia mediterranea. Yerziari di pepe nero, cannella, liquirizia, tabacco, cuoio, mentolo, china e grafite. In bocca entra un sorso espansivo e ben modulato su uno spartito di ottima caratura. Tattilità calda, esuberante, complessa, strutturata, materica, austera e potente. Vibrazioni gliceriche, sapide e minerali. Ampiezza gustativa supportata da notevole finezza e da una trama tannica già levigata. Buona la spalla acida. Ma quello che stupisce di più è la sua elevata morbidezza, che accarezza letteralmente le gengive. Ci troviamo sicuramente al cospetto di un fuoriclasse, che sa comunicare emozione a passione. Un vino davvero straordinario che ti riconcilia con tutto il mondo e che ti fa amare questa terra benedetta da Dio, che è il Salento e la Puglia intera. Ne avrà ancora per molti anni. Allungo finale affascinante, persistente e godibilissimo. Da sposare ai saporiti piatti della terragna cucina salentina, carne rossa e pecorino murgiano, ma potrebbe andare bene anche su una ricca zuppa di pesce salentina.

Metiusco Rosso Aleatico da Uve Stramature Salento Igp 2019. Soltanto Aleatico prodotto in annate particolarmente favorevoli. Appassimento delle uve sulla pianta. Affinamento in acciaio. Tasso alcolico di quindici e mezzo. Prezzo finale della bottiglia da 50 cl intorno ai 17,00 euro.

Colore rosso rubino lucente. Bouquet traboccante di personalità aromatica, che si concretizza attraverso essenze di frutta essiccata come la prugna, i fichi, la nocciola, la noce, l’albicocca, il cocco e la scorza d’arancia. Sentori di fiori appassiti, lavanda, genziana, salvia, mirto, zenzero e cardamomo, camomilla. Risvolti mielosi. Sorso avvolgente, fruttato, amabile, elegante e fresco. Palato sensuale, suadente e perfettamente equilibrato tra la dolcezza del residuo zuccherino e l’ottima acidità. Finale piacevole. Sulla classica pasticceria secca.

Sede a Cutrofiano (Le) – Via Armando Diaz, 6
Tel e Fax 0836 542865
[email protected]www.vinicolapalama.com
Enologo: Michele Palamà, con il supporto di Ninì Palamà
Ettari vitati: 12 – Bottiglie prodotte: 20.000
Vitigni: Negroamaro, Primitivo, Malvasia Nera e Bianca, Aleatico, Verdeca e Bianco d’Alessano.

 

Un commento

    gaetano

    bravi bravi

    3 aprile 2020 - 16:05Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.