Guida AGGIORNATA| I migliori ristoranti d’albergo al Sud: 22 indirizzi da mangiare e da vedere

30/8/2017 11.1 MILA
Relais Blu
Relais Blu

Ristoranti d’Albergo, sono davvero lontani i tempi in cui la frase «cucina d’albergo» faceva arricciare il naso ai gourmet richiamando un menu piatto, banale, senza sapori e privo di qualità. Una delle  cose positive che possiamo registrare in Italia è l’ingresso in alcuni grandi alberghi della gastronomia come polo attrattore della struttura.
L’esempio dell’Hilton di Roma con Heinz Beck ha fatto scuola ed è proprio in Campania (ad eccezione di Napoli dove ne contiamo solo uno) e in Puglia che si registra la maggiore concentrazione di cucine di alta qualità nelle strutture ricettive. Panorami mozzafiato, materie prime di strepitose, stile leggero e mediterraneo che, anche quando adotta tecniche apprese nelle cucine francesi, non appesantisce ma centra il prodotto principe e punta ad esaltarlo con pochi ingredienti.
Noi qui vi proponiamo una selezione in base alle nostre esperienze che non tiene conto solo della cucina, ma della sala, della cantina, del contesto paesaggistico e della capacità di stare fuori dalle risse di Facebook mantenendo il giusto tono sempre. Anche questa è professionalità

_______________________________
RENDEZ VOUS DEL QUISISANA A CAPRI

__________________________________

Stefano Mazzone con Guido Barendson
Stefano Mazzone con Guido Barendson

Su fronte strada di via Camerelle finalmente uno spazio accessibile e di grande fascino con la sala retta da Aldo D’Errico, dalla sua vent’anni di militanza e con i piatti di Stefano Mazzone, passione, tecnica, intelligenza e capacità di dialogare con la modernità

________________________
TERRAZZA TIBERIO A CAPRI
________________________

Francesco De Simone
Francesco De Simone

Bella novità a due passi dalla Piazzetta: una cucina vivace in un hotel motivato e capace di mettere subito a proprio agio i clienti. Provate i piatti di Francesco De Simone presentati in un grande servizio di Sala.

________________________________

CAPRI PALACE / ANDREA MIGLIACCIO

________________________________

Andrea Migliaccio con il direttore Ermanno Zanini

Il primo ha fortemente voluto una brigata di alta cucina, diretta prima dal tedesco Oliver Glowig che conquista le due stelle Michelin e poi dal suo allievo Andrea Migliaccio che le ha mantenute. Una squadra che ha una guida sicura dopo l’ingresso della proprietà turca che ha acquisito il 51%.

______________

CAPRI JK PLACE
_______________

Lo chef di JK, Edoardo Estatico con Lorenzo Mergherita

La buona cucina campana di Edoardo Estatico alla sua quarta stagione in questio posto da sogno.

_______________________________________________
POSITANO, SAN PIETRO CON ALOIS VANLANGENAEKER
_______________________________________________

 

La mitica terrazza del San Pietro con vista su Positano, Li Galli e Capri

A Positano Vito Cinque è un grande animatore gastronomico, in primo luogo chiamando in cucina Alois Vanlangenaeker ed è grazie a lui se si è registrato un forte impulso in alcune delle più belle strutture del mondo

 

_____________________________________
RAVELLO, PALAZZO AVINO E MICHELE DELEO
_____________________________________

Michele Deleo

Nuova  stagione per Michele Deleo, uno dei cuochi più promettenti del Sud, dotato di grande tecnica e creatività che non disdegna di osare anche nella carta del ristorante. Anche qui al lavoro un bravo sommelier, Enzo Falcone e un servizio di sala perfetto. Vista sull’infinito. La novità è lo chef table, ma bisogna essere davvero dei gourmet per rinunciare a mangiare con il mare sotto i piedi.

___________________________________________
RAVELLO, VILLA CIMBRONE E CRESCENZO SCOTTI
________________________________________

Villa Cimbrone
Villa Cimbrone

Ottima la cantina anche a Villa Cimbrone dove è lo stesso proprietario Giorgio Vuilleumier, oltre ad Antonio Amato in sala, ad essere sommelier. Qui in cucina adesso c’è Crescenzo Scotti.

 

__________________________________________
VICO EQUENSE, LO SCRAJO CON DANILO DI VUOLO
____________________________________________

Danilo Di Vuolo
Danilo Di Vuolo

La cucina garibaldina è quella del cuore, del mestiere e della passione. Danilo si è spostato di pochi metri ma il posto, le antiche terme romane, non è meno spettacolare di Capo La Gala dove ha conquistato la stella conservandola sempre anno dopo anno.

_______________________________________________________
ISCHIA, INDACO DEL REGINA ISABELLA E PASQUALE PALAMARO
_______________________________________________________

Pasquale Palamaro Indaco
Pasquale Palamaro

Anche il Regina Isabella ha rilanciato la cucina con Pasquale Palamaro conquistando la stella e rafforzando il tour gastronomico nell’Isola Verde.

___________________________________________
FORIO D’ISCHIA, L’H
OTEL MANZI E GIOVANNI DE VIVO
___________________________________________

Giovanni De Vivo
Giovanni De Vivo


Grande cuoco fuori dai riflettori mediatici, Giovanni De Vivo dopo aver lasciato Villa Cimbrone conferma la stella al Mosaico dove non era certo facile prendere il posto di Nino Di Costanzo

 

____________________________________________
SANT’AGNELLO, HOTEL COCUMELLA E CARLO MATARESE
____________________________________________

Carlo Matarese

Parliamo di strutture ricche di storia come l’Hotel Cocumella gestito dalla famiglia Del Papa dove ai fornelli c’è Carlo Matarese, cuoco di esperienza, protagonista della prima rivoluzione gastronomica campana con Gennaro Esposito e con Tonino Mellino. Il Cocumella è una esperienza completa perché è l’unica struttura che ha al suo interno una cucina giapponese vera, Coku, con l’accesso dalla strada, dove si dimostra che non si vive di solo sushi e sashimi e la tecnica giapponese del taglio e della cottura con la materia prima del Golfo regala piatti di una leggerezza assoluta e totale.

____________________________________
ACCANTO DELL’ANGIOLIERI A VICO EQUENSE
____________________________________

L'Accanto, lo chef Mimmo De Simone
L’Accanto, lo chef Mimmo De Simone

Nuova verve in cucina nello storico albergo di Vico Equense dove adesso c’è Mimmo de Simone arrivato dopo dieci anni di esperienza a pelo d’acqua al Bikini. Materia, buone idee, bel servizio e grande carta dei vini. Da non perdere anche la pizzeria con una delle viste più belle.

 

_____________________________________________
MASSA LUBRENSE, RELAIS BLU E ROBERTO ALLOCCA
__________________________________________

Relais Blu, le linguine alla ricciole di Roberto Allocca

Tramonto infinito, spettacolo vero e insuperabile mentre la cucina di Roberto Allocca è sempre più interessante, convinta e precisa. Buon aggancio di tradizione, giusta creatività e ottima cantina di vini piena di curiosità mai banali.

____________________________________________________
CONCA DEI MARINI, CHRISTOPH BOB E IL MONASTERO SANTA ROSA

la sfogliatella Santa Rosa da Christof Bob

Il panzer è alla sua seconda stagione in una struttura da favola dove il tempo sembra essersi fermato. Venire qui è davvero una esperienza unica e irripetibile.

___________________________________________________________
NAPOLI, IL COMANDANTE DELL’HOTEL ROMEO E SALVATORE BIANCO

Lo chef dell’hotel Romeo, Salvatore Bianco

E in città? Finora la determinazione dell’avvocato Romeo non ha avuto proseliti: qui lavora il giovane Salvatore Bianco e al Comandante è possibile fare una esperienza di alta gastronomia decisamente appagante. Anche qui grande sala e buona carta dei vini.

___________________________________________
VIETRI SUL MARE, RE MAURI’ DI LORENZO CUOMO
________________________________________

I fiori di zucca ripieni di Re Maurì

E mentre Salerno aspetta ancora il suo ristorante d’albergo, nella vicina Vietri sul Mare nello storico Baia Hotel è stato ricavato un locale mozzafiato dove lavora Lorenzo Cuomo, anche lui allievo di Oliver. In sala Roberto Adduono.

__________________________________________
TELESE TERME, ACQUAPETRA CON LUCIANO VILLANI
__________________________________________

 

Luciano Villani
Luciano Villani

Non è proprio un albergo, ma un bel resort diffuso. La mano del giovane Luciano Villano è sempre più felice, il borgo con la Spa è incantato. Potete fissare nel magico Sannio un memorabile week end, il segnale di una provincia in continua crescita.

_________________________
BORGO EGNAZIA A SAVELLETRI
_________________________

Borgo Egnazia, Donato Mrzolla, Giuseppe Cupertino e lo staff di sala
Borgo Egnazia, Donato Marzolla, Giuseppe Cupertino e lo staff di sala

Grande sala con due fuoriclasse come Marzolla e Cupertino, bella cucina con Domenico Sghingaro, scuola Bue Grasso di Ribaldone, che unisce i prodotti pugliesi ad una tecnica efficace e pulita capace di centrare sempre il sapore

_______________________________
VINILIA WINE RESORT A MANDURIA
_______________________________

Casamatta del Vinilia Wine Resort e Trullo di pezza
Casamatta del Vinilia Wine Resort e Trullo di pezza

Un investimento coraggioso, un cuoco di grande esperienza internazionale, ecco cosa finalmente si può fare a Manduria, terra del Primitivo. Materia, materia, materia. Imperdibile.

_____________________
AQUA  A PORTO CESAREO
_____________________

PORTO CESAREO Aqua
PORTO CESAREO Aqua

E tre! La cucina di Cosimo Russo in riva al mare è essenziale, semplice efficace. Impossibile resistere anche grazie ad un serivio di sala perfetto.

_________________
BIAFORA SULLA SILA
_________________

Una cucina giovane, pimpante, materica, efficacia. Ecco una bella esperienza da fare quando siete in Calabria. La biodiversità nel piatto è unica e non ne potrete più fare a meno.

___________________
SALINA, HOTEL SiGNUM
___________________

Signum, ingresso
Signum, l’ingresso

La bella cucina di Martina Caruso, la giovane cuoca, che ha saputo prendere il meglio dalle sue esperienze, a Roma dal Pipero al Rex e da Antonello Colonna e a Vico Equense alla Torre del Saracino di Gennaro Esposito. Per non parlare della sala e della cantina. Un miracolo in mezzo al mare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *