Risultati della ricerca per: gaita

Clos d’Haut: il testamento ideale di Antoine Gaita

0

di Antonio Di Spirito Non era un’occasione competitiva, di quelle in cui ognuno porta bottiglie vecchie per il gusto di una gran bevuta fra amici. Era una semplice rimpatriata (dopo ben cinquanta anni) fra vecchi commilitoni, fra i quali nessuno, oltre al sottoscritto, è appassionato di vini; il famoso “goccetto” lo assumono…  Leggi tutto »

Case Sparse, il Greco di Tufo 2005 firmato da Antoine Gaita

0

C’è un parallelo tra quello che sta avvenendo con i vini di Antoine Gaita e l’opera di grandi scrittori e musicisti: dopo esserci concentrati sul titolo principlae,in questo caso il Fiano di Avellino, si scopre che ci sono pezzi e scritti non meno importanti e travolgenti, in questo caso il magnifico Taurasi Libero…  Leggi tutto »

Anche Antoine Gaita è stato con noi al Vinitaly

0

di Lello Tornatore Se dovessi descrivere la mia impressione sul Vinitaly appena concluso, direi di averla percepita, in generale, come una manifestazione faticosamente in ripresa. Per l’Irpinia, pur essendo stato il bilancio, a detta dei produttori, significativamente positivo  ormai nella seconda annata di caratterizzazione identitaria di “regione vitivinicola”, ha fatto velo la…  Leggi tutto »

La lezione sul Taurasi e sulla generosità del vino di Antoine Gaita. VIDEO

6

Un messaggio in bottiglia nel mare di Youtube. Così nel maggio 2013 Lello Tornatore postò questa lunga e bellissima intervista ad Antoine Gaita, scomparso la settimana scorsa prematuramente,  sulla sua concezione di vino. Che oggi riproponiamo. Curiosamente, in questa intervista Antoine non parla di Fiano ma si dilunga sul Taurasi e sulla capacità…  Leggi tutto »

Addio Antoine Gaita Villa Diamante, il più grande solista del Fiano di Avellino

14

Antoine Gaita, il più grande solista del Fiano di Avellino, è morto stanotte all’ospedale di Avellino a soli 60 anni stroncato da una malattia che non gli ha lasciato scampo. Scompare una delle figure centrali che hanno contribuito alla leggenda del bianco irpino perché con la sua azienda, fondata insieme alla moglie…  Leggi tutto »

Villa Diamante, il Fiano biologico artigiano di Antoine Gaita: verticale Vigna della Congregazione 2008-1997

5

L’avevo già scritto ma lo ripeto Antoine Gaita sta al Fiano come Luigi Tecce all’Aglianico. Viticoltori anarcoidi, testardi, con precisa idea del vigneto, talmente precisa da non inseguire mode e tendenze imposte dall’esterno. Di più, Antoine, insieme a Raffaele Troisi e Ciro Picariello, costituisce il trittico no-winemaker del bianco, e questo non come…  Leggi tutto »

Libero Pensiero Taurasi 2008 Villa Diamante

0

Se torniamo con la mente ai Taurasi di Mastroberardino o a quelli del professore Luigi Moio, scopriamo un pregio che purtroppo poche etichette possono vantare: la leggerezza e la bevibilità. Si iscrive da sempre a questo partito il Libero Pensiero 2008 creato da Antoine Gaita in una delle sue rare esecuzioni di rosso….  Leggi tutto »

Amaro Eroico, l’ultima creazione di Essentia Mediterranea che fa rivivere il mar Mediterraneo, presentato al Four Seasons Hotel di Milano

0

di Antonella Amodio Sono state impiegate ben 22 botaniche per la ricetta dell’Amaro Eroico di Essenzia Mediterranea, distribuito da Pellegrini S.p.A. Un liquore artigianale, nato ad Altomonte, piccolo borgo nel cuore della Magna Grecia, in provincia di Cosenza. Un luogo magico, dove trovarono rifugio gruppi di monaci ed…  Leggi tutto »

Fiano di Avellino 2007 docg Clelia Romano

2

In Italia, soprattutto al Sud, ci sono condizioni ancora molto favorevoli, pionieristiche, per chi compra. Per esempio trovare a meno di 50 euro in carta nella spettacolare cantina dell’Oasis di Vallesaccarda questo bianco di 14 anni fa che apriamo senza esistare in un gioco di raffronto con il Taurasi di Antoine Gaita della…  Leggi tutto »

Pater nobilis 2007 Taurasi docg, Villa Diamante

0

Non sappiamo se Antoine Gaita ci avrebbe regalati altri Fiano straordinari come il 2005 che piaceva tanto a lui e a Diamante, ma certamente ci avrebbe regalati degli straordinari Taurasi. La prova, ennesima, è questo assaggio del 2007, annata particolarmente fortunata, che Antoine compose unendo le uve di diversi territori leggendo la denominazione…  Leggi tutto »

Garantito Igp: Taurasi Macchia dei Goti 1994, recensione della bottiglia non del vino

2

di Luciano Pignataro Ci sono bottiglie che conservi senza neanche più sapere perchè. Come  questa della vendemmia 1994, la prima uscita del Taurasi Macchia dei Goti di Antonio Caggiano, il produttore che ha fatto scoprire Taurasi  agli amanti del Taurasi grazie alla costruzione di una cantina in pietra  visitabile dal pubblico. C’è…  Leggi tutto »

Permette signorina? Sono il re della cantina! La grande festa per i 50 anni di Luigi Tecce è stato l’evento dell’anno

0

Aperetivisti rinforzati e indeboliti, imbucati alle feste patronali, ansiosi presenzialisti dello jet set (leggasi iett’ set), scopritori notturni delle feste piu esclusive, frequentatori assidui del Billionarie e di ogni discoteca più ambita dove farsi notare, voi che avete anche il potere di far fallire le feste (cit), modaioli forsennati, influencer ricercati, cacciatori notturni…  Leggi tutto »

Vigna della Congregazione Fiano di Avellino Docg 2018, Villa Diamante

3

di Enrico Malgi Diamante Renna e sua figlia Serena, rispettivamente moglie e figlia del grande Antoine Gaita venuto a mancare nel 2015, mi accolgono nella loro casa con grande affetto e calore. Sono venuto qui a Montefredane in Irpinia per assaggiare l’ultimo millesimo del mitico Vigna della Congregazione Fiano di Avellino Docg…  Leggi tutto »

Le potenzialità del Fiano invecchiato e l’errore di tanti sommelier sui bianchi italiani

0

Ecco l’intervista che il collega Fabio Ciarcia mi ha fatto per il numero 6 del Corriere Vinicolo in cui è dedicata la copertina al Fiano di Avellino. Luciano, come molti bianchi storici italiani anche il Fiano è stato a lungo considerato un vino da consumare giovane, qual…  Leggi tutto »

GARANTITO IGP ! Poliphemo 2006 Taurasi docg di Luigi Tecce in magnum

1

Poliphemo 2006 Taurasi docg Luigi Tecce La Cabala nel vino. Se ne parla in genere quando si fa riferimento alle annate, le coppie pari e quelle dispari, oppure la stessa annata di diversi decenni: quante volte vi sarà capitato di sentirlo? La 2014 ricorda proprio la 2004, oppure l’alternanza delle annate piovose…  Leggi tutto »

Rivoluzione per i grandi bianchi irpini: Fiano di Avellino e Greco di Tufo potranno usare il termine “Riserva”

3

Una rivoluzione attesa da vent’anni, daquando cioè si è capito la grande potenzialità dei due bianchi irpini sui tempi lunghi. Una potenzialità sinora affidata alla sensibilità degli appassionati e della capacità comunicativa commerciale. Ora a partire dalla 2019 i due bianchi possono fregiarsi del termine Riserva. Ce lo comunica il Consorzio di…  Leggi tutto »

Contrada Sant’Aniello 2013 Fiano di Avellino docg Vigne Guadagno

0

Alla fine il Califfato di Montefredane è caduto e si torna a parlare serenamente di vino anche sulla collina baciata dalle condizioni pedoclimatiche davvero favorevoli alle porte di Avellino. Annunciamo senza tema di smentita di essere letteralmente sconvolti dal cru di Vigne Guadagno dei fratelli Giuseppe e Pasquale, una delle aziende più giovani…  Leggi tutto »

Sabbie di Sopra il Bosco 2016, l’ultimo nato di Nanni Copè

1

Avevamo scritto che la 2016 è una delle annate migliori di sempre, giudizio ben confermato l’altra sera sulla cucina di Domenico Candela all’Hotel Parkes di Napoli. Scegliamo questo rosso che rappresenta il top nella sua categoria in Campania e ritroviamo, se possibile una energia anche superiore al nostro precedente assaggio. Il vino è…  Leggi tutto »

Vigna della Congregazione 2009 Fiano di Avellino Villa Diamante

0

Ci sono vini che non potremo bere più, anche se arrivasse l’annata del secolo. Sono quelli di Antoine Gaita, grandissimi bianchi che hanno valore assoluto da cui non si può prescindere. Fidatevi di chi ha bevuto di tutto: se poi parliamo di rapporto tra qualità e prezzo, allora credo che siano sul podio….  Leggi tutto »

Vigna Quintodecimo 2007 Taurasi riserva docg in Magnum e i temi del tempo, della leggibilità e, per l’ultima volta, del prezzo

19

Taurasi Quintodecimo di Luigi Moio. Nelle due precedenti schede in cui abbiamo parlato di questo vino abbiamo affrontato due temi: il primo, di tipo gastrogrillino, sul prezzo. Il secondo sul confine impalbabile e difficile da definire tra la tipicità e la leggibilità internazionale di questo Taurasi. Mi ha molto colpito, rileggendole, le parole…  Leggi tutto »

Sabbie di Sopra il Bosco 2012 R 12, Nanni Copé straripa

3

«Ho fatto questo rosso pensando al Taurasi». Le parole di Giovanni Ascione mi trafiggono sulla comoda poltroncina di Piazzetta Milù dove Luigi Salomone dimostra di essere davvero uno dei veri giovani promettenti dentro una sala egregiamente sbicchierata da Emanuele Izzo. Già, ma cose deve essere un Taurasi. Devo dire che la mia visione…  Leggi tutto »

Fulgeo 2017 da uve grecomusc di Raffaele Guastaferro

0

di Antonella Amodio Dall’ aglianico al grecomusc, Raffaele Guastaferrro, produttore ed enologo dall’ animo “rossista” e allievo di Antoine Gaita, va oltre le uve aglianico con le quali produce Taurasi che sono piccoli “lavori sartoriali” e si cimenta con l’ uva rovello bianco, nota in Irpinia con il nome di grecomusc. Il…  Leggi tutto »

Taurasi, le dieci etichette appena in commercio da non perdere nel 2017

0

Una grande denominazione di un vino praticamente immortale: a meno che non ci sia un errore tecnico è praticamente impossibile trovarne uno ossidato per quanto tempo abbia vissuto in bottiglia. Noterete dalle diverse annate l’anarchia tipica irpina che se da un lato ci consente di beccare delle chicche dall’altro rende davvero difficile fare…  Leggi tutto »

Fiano di Avellino 2013 Ciro Picariello per Garantito igp

1

Il Fiano di Avellino è sempre una certezza nel tempo, ormai non si contano più le soddisfazioni regalate dall’attesa, soprattutto quando parliamo di bottiglie che hanno aspettato almeno un anno prima di uscire dalla cantina. Non tradisce mai, ad esempio, Ciro Picariello con il suo bianco blend di uve di Montefredane e di…  Leggi tutto »

Vigna della Congregazione 1998 Fiano di Avellino

4

  Poter bere un bianco come questo dopo 20 anni non è una fortuna, ma un privilegio. Lo dobbiamo alla passione di conservare le cose di Peppe Misuriello che ha da poco assunto la gestione di Locanda Severino. Grassezza, complessità, note di frutta evoluta insieme a idrocarburi, fumé, zafferano, palato pieno, piacevole…  Leggi tutto »