Archivio Dicembre 2016

Capri, alla ricerca del Cenone perduto, ma più economico di quello di Cracco a Venezia

Curiosità 0

di Mascalzone Latino Per celebrare il Capodanno a Capri, ci si aspetterebbe di spendere una fortuna. Certo, nulla qui è regalato. Ma niente paura: non esiste il rischio di avvicinarsi nemmeno da lontano ai 1.500 favolosi euro necessari per gustare a Venezia il menu elaborato da Carlo Cracco nell’ambito di una serata…  Leggi tutto »

Il mio pranzo perfetto in otto portate d’autore

Minima gastronomica 0

di Albert Sapere  Omaggio a Mario Giacomelli, Mauro Uliassi. Il miglior menu lab di sempre di Mauro e la migliore cucina di pesce in Italia in questo momento. Partendo da Senigallia il mare viene esplorato, visto in tante sfaccettature, raggiungendo luoghi lontani e posti inaspettati. L’amore di Mauro per la banchina di Levante e…  Leggi tutto »

Dieci bollicine italiane per brindare alle feste

I vini da non perdere > Bollicine 0

di Adele Elisabetta Granieri Le bollicine sono il must-have delle feste, perché si abbinano con tutto, non impegnano e fanno molto chic. Ma cosa scegliere per la propria tavola o per un regalo? In tempi di scalata ostile di Vivendi a Mediaset e di acquisizione della storica azienda toscana Biondi Santi…  Leggi tutto »

Premio “Primo Piatto dei Campi” – Spaghetti alle Vinacce e Fegati di Colombaccio

Le ricette > i primi > Le ricette > LSDM 2016 0

Preparare una brunoise di scalogno e soffriggere nel burro. Aggiungere quindi i fegatini, bagnare con il Porto, lasciar cuocere e infine aggiungere il fondo del colombaccio. Frullare i fegatini e abbattere il paté impellicolato. Cuocere per circa 5 minuti gli spaghetti in abbondante acqua salata, finire poi la cottura in padella dentro l’acqua di…  Leggi tutto »

Premio “Primo Piatto dei Campi” – Vermicelli, Terra, Cedro e Fegato di Podolica

Le ricette > i primi > Le ricette > LSDM 2016 0

Per l’infuso di terra Ripulire e setacciare la terra. Pastorizzare la terra in forno a vapore a 65 °C per 30 minuti. Tostarla in padella, riscaldare l’acqua a 70 °C e versarla sulla terra tostata e miscelata con i funghi secchi. Lasciare in infusione per 12 ore. Filtrare due volte con l’etamina, aggiungere la salsa…  Leggi tutto »

Capodanno fusion – la top 3 dei sushi per il cenone

Cucina Giapponese 0

di Ugo Marchionne 10…9…8…7…6…5…4…3…2…1…Buon Sushi! Il cenone di Capodanno è senza ombra di dubbio una delle ricorrenze in cui la famiglia si riunisce e si cena tutti insieme. Il tripudio della tradizione, fritti, spaghetto ai frutti di mare, cotechino con le lenticchie, frutta secca, dolci delle feste, insomma un banchetto che…  Leggi tutto »

“Primo Piatto dei Campi” – Irpinia (san)Felice: Spaghetti maxi di Gragnano, pecorino di Carmasciano, agnello ed erbe amare

Le ricette > i primi > Le ricette 0

Per la Pancetta di agnello stagionata Eliminare eventuali pezzi di ossa residue, condire la pancia con tutti gli ingredienti suindicati e mettere in un sacchetto sottovuoto. Riporre in frigo per 48 ore, al termine delle quali aprire il sottovuoto, tamponare con carta assorbente e appendere in un luogo fresco e asciutto per 3 giorni….  Leggi tutto »

Lecco, Trattoria Corte Fiorina

Guida ai ristoranti e alle trattorie d'Italia del Nord 1

di Marco Galetti Lecco, 27 Dicembre, sembrano 27 i gradi percepiti, raggiante,  come tutti i bipedi mi asciugo le piume al sole,  il contapassi d’ordinanza segna diecimila, ho acquisito il diritto alla pausa pranzo, in pieno centro, in una corte antica, ma leggermente defilata rispetto al lungolago preso d’assalto, una targa attira…  Leggi tutto »

N’albero, abbiamo provato il ristorante più spettacolare di Napoli

Curiosità 2

A Napoli si chiama sfizio, la traduzione sarebbe dispetto o divertimento. In questo momento lo sfizio più grande è salire su questo albero alto 40 metri e largo venti costruito con 400 tonnellate di tubi innocenti proprio nel centro del lungomare più bello del mondo con vista su Capri, la Penisola Sorrentina e…  Leggi tutto »

A Santa Maria Capua Vetere il “Gran Caffe’ di Luigi e Michele Cappiello”, l’arte della pasticceria e delle tradizioni in Campania

Le stanze del gusto > I dolci e i gelati 0

di Franco D’Amico La città di Santa Maria Capua Vetere, in provincia di Caserta, al centro degli eventi fin dall’antichità, con il suo patrimonio storico e artistico costituisce un tassello importante per la regione Campania, con l’attenzione particolare rivolta anche alle produzioni gastronomiche di qualità, tra cui spiccano alcune tipicità provenienti dai…  Leggi tutto »

Franca Feola della Locanda Le Tre Sorelle di Casal Velino a Storie di Pane di Vallo della Lucania

Eventi da raccontare 1

di Enrico Malgi Paolo De Simone è un inguaribile sognatore, ma per fortuna possiede anche un carattere forte e pragmatico che lo indirizza sempre nella direzione giusta. Si è messo in testa di voler rivoluzionare l’approccio gastronomico nel Cilento nelle sue variegate ed infinite sfaccettature, andando alla scoperta di interessanti personaggi da…  Leggi tutto »

Nerìo Rosso Riserva Nardò Doc 2012 Schola Sarmenti Vino |Radici del Sud 2016 e Top 1000 Wine Spectator 2015

I vini da non perdere 0

di Enrico Malgi Domanda molto semplice: quando un vino viene premiato costantemente da guide, riviste specializzate e panel di degustatori a livello nazionale ed internazionale si può considerare al top? Nella fattispecie mi limito solo a segnalare che il Nerìo Rosso Nardò Riserva Doc 2012 dell’azienda Terrulenta Schola Sarmenti di Nardò è…  Leggi tutto »

La ricetta Cartellata barese, un dolce della tradizione pugliese natalizia che io farei tutto anno…

Curiosità 0

di Andrea De Palma Ma perché aspettare Natale per mangiare queste delizie, che poi, nella marea di ghiottonerie festive, vengono dimenticate e non si riesce mai ad apprezzarle. Io ci faccio anche la colazione, ma vuoi mettere se accompagnate con il caffè. Basta ribelliamoci e facciamocele preparare tutto l’anno, in modo da…  Leggi tutto »

Il VINerdì Igp | Immensum 2012 Salice Salentino Candido

I vini da non perdere > in Puglia 1

Bello il negroamaro, anche in questa versione moderna di Donato Lanati: ben fresco, ciliegioso, molto adatto sul cibo solido e robusto come ragù napoletano e parmigiana di melanzane. Il nome è un po’ grossier e ambizioso, per fortuna la beva è equilibrata oltre che giovane. In fondo, cosa sono quattro anni per un Salice…  Leggi tutto »

Alessandra 2012 Fiano di Avellino docg Di Meo

I vini da non perdere > in Campania > Avellino 0

Non c’è nulla di più astratto e di concreto del tempo, forse perché è davvero l’unica cosa che non può essere acquistata pur accumulando valore quando si rispetta. Il tempo del vino è lento, c’è poco da fare: ogni marchingegno che punta a diminuire il tempo necessario per farlo abbassa inevitabilmente il risultato…  Leggi tutto »

In memoria di Manfredi Pascarella

Eventi da raccontare 0

di Nicola Matarazzo*  Noi esseri umani abbiamo un triste destino, ci accorgiamo del valore reale delle relazioni solo quando queste non sono più possibili. Ieri mattina, per un tragico evento, ho perso una persona che per gran parte del mio cammino ho avuto come acuto e significativo interlocutore, Manfredi Pascarella, direttore della sede di…  Leggi tutto »

Piazzetta Milù, la più bella cena dell’anno a tutto capretto

Eventi da raccontare 4

La mia carne preferita, chi mi conosce lo sa, è quella di capretto. Un po’ perché nel Cilento di cui sono originario è l’icona alimentare, tipica delle terre con poco pascolo. Un po’ perché è viva nella memoria l’arrivo dei capretti interi che portava a casa e che mia madre sfasciava con perizia…  Leggi tutto »

“Primo Piatto dei Campi” – Carne E Maccarune: Tartare di carne posta sulla mezza frittatina di mischiato potente su di un letto concentrato di pomodoro corbarino e cerchio sedano-rapa

Le ricette > i primi > LSDM 2016 0

Cottura Della Pasta: In una pentola capiente versare l’acqua e portare ad ebollizione. A bollore inserire i 10 g di sale marino, attendere qualche secondo e versare in essa il Mischiato Potente. Cuocere al dente e lasciare raffreddare in modo naturale. Per la Besciamelle: In un pentolino freddo inserire 50 g di burro e porre…  Leggi tutto »

Pizza Ama-Amatrice, per non dimenticare

Le ricette > I pani e le pizze > Le ricette 0

Introdurre nell’ impastatrice la farina e far ossigenare per 1 minuto, introdurre il lievito e 80% di acqua, un altro 20 % poco alla volta, passati 6 minuti introduciamo il sale e dopo 6 minuti l’ olio e dopo altri 6 minuti spegniamo. Mettere l’ impasto in un recipiente e depositarlo in frigo per 24h…  Leggi tutto »

Premio “Primo Piatto dei Campi” – Fresina Al Cavolfiore, Coniglio, Nocciola di Giffoni, Pomodori e Lime

Le ricette > i primi > Le ricette > LSDM 2016 0

Per la crema di cavolfiore Mondare il cavolfiore e tagliarlo in cimette, in un pentola soffriggere l’aglio in camicia e aggiungere 1/2 peperoncino, una volta cotto il cavolfiore frullare in un blender correggendo di sale. Per il coniglio Disossare il coniglio e procurarsi la pancia, metterla sottovuoto e cuocerla per 40 minuti a 62…  Leggi tutto »

JohnnyTakeUé Pizzeria d’Eccellenza ad Aversa con Simone De Gregorio e le pizze del Capodanno

Le pizzerie 0

di Andrea Docimo Dopo l’affermato Gianfranco Iervolino che ha ivi aperto la sua pizzeria Morsi e Rimorsi, Aversa accoglie una giovane promessa “pizzante”. Dove? Appena dopo l’uscita Aversa-Melito dell’Asse Mediano, si gira sulla sinistra, si arriva dopo qualche km alla rotonda, si gira a destra e dopo un po’ si svolta sulla…  Leggi tutto »

Falanghina del Taburno doc 2006 | Garantito Igp

I vini da non perdere > in Campania > Benevento > GARANTITO IGP 1

I vini sono come i libri, se hai una libreria, se  hai un cantina. Li dimentichi per anni, poi, improvvisamente, magari mentre stai cercando qualche urgenza, trovi un ricordo, una occasione per ripassare emozioni, rivedere un vecchio punto di vista forte della maturità degli anni che regalano esperienza. Così, gironzolando nella mia cantina…  Leggi tutto »

Lo sfizio: il panettone in vasocottura da Trimani

Curiosità 0

di Marina Betto Se cercate un panettone nuovo, diverso dal solito quello in vasocottura  Bonverre fa al caso vostro. Sano, gustoso questo nuovo prodotto è in grado di mantenersi a lungo ( almeno 6 mesi) grazie alla tecnica della vasocottura e del sottovuoto che permettono così di sdoganare il tipico dolce natalizio…  Leggi tutto »

Le Asiatique: cucina asiatica al centro di Roma

Cucina Giapponese 0

di Ilaria Pipola Locale moderno, di design, dalle luci calde e dagli spazi studiati nel dettaglio, “Le Asiatique” si presenta così al pubblico romano, in Largo di Fontanella Borghese, una delle piazze più belle del centro. Si respira aria d’Oriente in questo ristorante di 300 metri quadri, dedicato interamente alla cucina asiatica interpretata…  Leggi tutto »

Al Centro di Alimentazione Consapevole per i Saturday Brunch di Raffaele Rega e Carlo Di Cristo (SoulCrumbs), con i caffè di Errico Stigliano

Curiosità 3

di Andrea Docimo Un anno fa ne avevo già parlato qui. Anche quest’anno, conclusa una positiva esperienza estiva in piazza Bellini dove metteva in campo le sue preparazioni dal respiro esotico, Raffaele Rega è tornato al Centro di Alimentazione Consapevole (nato per volontà di Paola Iaccarino Idelson e Marina Mosca). E…  Leggi tutto »

“Primo Piatto dei Campi” – La Chiaisedda

Le ricette > i primi > Le ricette > LSDM 2016 0

Per il burro acido Scaldare l’aceto e il vino in un pentolino, aggiungere la cipolla tagliata grossolanamente. Una volta che la cipolla diventa traslucida eliminarla e aggiungere il burro e il tabacco. Lasciare in infusione per un’ora, filtrare e conservare in frigo. Per il gelato di alici Scaldare il latte con la panna e…  Leggi tutto »

La tradizione dei mostaccioli al miele di Soriano Calabro: storia e ricetta

Le stanze del gusto > I dolci e i gelati 0

di Federica Gatto Il profumo di mosto, le forme allegre simboliche e le antiche tradizioni dolciarie ci conducono fino in Calabria, precisamente a Soriano Calabro. Qui si preparano, come una volta, alcuni dolci tipici dell’Italia Meridionale: i mostaccioli. Conosciuti in tutta Italia, i mostaccioli di Soriano Calabro sono dei dolcetti tipici…  Leggi tutto »

Moscato di Saracena 2008 Viola: assoluto piacere

I vini da non perdere > in Calabria 0

Secondo me due vini portano l’uomo vicino al cielo: lo Champagne e il Moscato. In questo caso parliamo di una cantina storica della Calabria, presente sin dalla prima guida dei vini del Gambero Rosso-Slow Food, che ha avuto il merito di dare dignità e preservare, anche grazie al presidio, il primo sul vino,…  Leggi tutto »

Premio “Primo Piatto dei Campi” – Pasta “Muffa”

Le ricette > i primi > Le ricette > LSDM 2016 0

Per la riduzione di melograno fermentato Unire il sale al melograno, mettere sottovuoto e lasciare in un ambiente fresco e privo di luce per circa una settimana. Una volta che il sacchetto sarà gonfio, aprirlo e controllare il ph con una cartina tornasole (dev’essere tra 4 e 5), frullare il melograno fermentato, filtrarlo, metterlo in…  Leggi tutto »

Premio “Primo Piatto dei Campi” – La fresina, il violetto e il mare: Fresine dei Campi con maionese di carciofini violetti di Castellammare all’olio extravergine, gamberi rossi cilentani e polvere di caffè

Le ricette > i primi > Le ricette > LSDM 2016 0

Sgocciolare i carciofini conservando l’olio. Metterli nel frullatore con l’acqua oligominerale e frullare fino a raggiungere una consistenza cremosa. Sempre col frullatore in movimento, ma abbassando leggermente la velocità di processo, aggiungere l’olio sgocciolato a filo fino a raggiungere la consistenza di una maionese Aggiustare di sale e conservare in frigo. Pulire i…  Leggi tutto »