Le dieci pizzerie vesuviane impegnate a Off. Primo: amare il proprio territorio

19/7/2019 1.1 MILA
Ottaviano Foof Festival
Ottaviano Foof Festival

Una grande azione di promozione territoriale. Se c’è un merito, dal punto di vista gastronomico, dell’edizione 2019 di Off, organizzata dall’Associazione Arcobaleno Vesuviano, presieduta da Francesco Carbone, è quello di aver messo insieme le tante realtà del mondo pizza presenti nell’area del Vesuvio, dando visibilità a quella che si configura come nuova area di riferimento, di attrativa turistica, per gli appassionati di impasti. Una novità, quella dell’inserimento di questo settore nella vetrina dell’Ottaviano Food Festival, con la scelta, dichiarata, di rinunciare a personalismi e a guest star della cucina, che sta al passo con i tempi, che dà risalto a un mondo decisamente in crescita. Sono ben dieci i pizzaioli cult del Vesuvio, le mete da non perdere, secondo la vetrina proposta dall’Ottaviano Food Festival sostenuta dal Mulino Caputo.

Scopriamo uno a uno chi sono i grandi del Vesuvio.

1) Luigi Cippitelli – Pizzeria Cippitelli – San Giuseppe Vesuviano, via Astalonga, 38. Due le proposte ad Off2019: la Marinara Vesuviana con pomodorino del Piennolo del Vesuvio DOP , origano del monte Sarno, aglio e olio extravergine del Vesuvio (Villa Dora Terzigno)  e ” la Crisommola del Vesuvio” presidio Slow Food con mozzarella di bufala Campana DOP, Cipollotto dell’agro nocerino DOP, tonno alalunga , albicocche del vesuvio, cialde di provolone del Monaco DOP croccante, erba cipollina e olio extravergine del Vesuvio.

Off - Cippitelli
Off – Cippitelli

2) Aniello e Nicola Falanga – Pizzeria Haccademia – Terzigno, Via Panoramica Vesuvio, 38. Grande successo per loro alla masterclass dedicata al Caprettone alla quale hanno partecipato anche Alessandro Marra, co-responsabile del gruppo Slow Wine Campania,  Ciro Giordano, Presidente del Consorzio Vini del Vesuvio; il presidente del Parco del Vesuvio, Agostino Casillo e il sottosegretario all’Ambiente, Salvatore Micillo. Aniello e Nicola Falanga per l’occasione hanno proposto la pizza fritta “Perla vesuviana”, molto apprezzata, con Pesce Spada affumicato, perle balsamiche frutto della passione, stracciata di bufala casertana e stracchino di Paolo Amato.  Mentre negli stand di Off hanno puntato sulla rivisitazione di due pizze classiche:  la “Marinara due sensi” e una “Margherita distratta”.

Off - Aniello Falanga
Off – Aniello Falanga

3) Gennaro Catapano – Pizzeria Jolly –  Palma Campania, via Nuova Nola, 413. Ad Off2019 stand pieno per la degustazione di “Sapori al cubo”, una montanara con Stracciata di bufala, pomodoro San Marzano, salsiccia rossa di castelpoto (presidio slow food), Basilico e di “Baccalá al Vesuvio”, con crema di patate  condita con sale, olio e lime ,fior di latte,  baccalà mantecato, pomodori secchi, mandorle.

Off - Gennaro Catapano
Off – Gennaro Catapano

4) Carmine Granato – Pizzeria o’ scialatiello – Marigliano, via P.Pio, 55. Un condimento, il suo, con Fiordilatte nobile, crema di melanzana, cacioricotta cilentana presidio slow food, emulsione di pomodorino giallo, basilico, olio evo frantoio De Carlo.

Off - Carmine Granato
Off – Carmine Granato

5) Sergio e Genny Grassia – Pizzeria Fratelli Grassia – San Giuseppe Vesuviano, piazza Garibaldi, 22. Per loro una Cosacca con pecorino bagnolese.

Off - Sergio e Genny Grassia
Off – Sergio e Genny Grassia

6) Renata Sitko – Ristorante e Pizzeria Villa Giovanna – Ottaviano, via Valle delle Delizie. Ha giocato in casa questa grande maestra pizzaiola, non solo per la presenza del locale nella città del Castello Mediceo che ha ospitato Off, ma anche per la pizza più rappresentativa di Napoli: la Margherita. Un classico che vince.

Off - Renata Sitko
Off – Renata Sitko

7) Alessandro Billi e Vittorio Passeggio – Fronna D’està – Pomigliano d’Arco, via Mercato, 7 . Per loro la scelta è caduta su Margherita e Piennolo.

Off- Alessandro Billi
Off- Alessandro Billi

8) Francesco Varnelli – Varnelli pizza bristrot e restaurant – Pompei, Via Plinio, 15. Anche per loro applausi per la Marherita.

Off - Francesco Varnelli
Off – Francesco Varnelli

9) Vincenzo Roberto – Pompei Centrale, a dua passi dalla stazione e sicuro punto di riferimento per i più esigenti così come la Bettola del Gusto situata proprio di fronte. La loro proposta ad Off: Pesto di melanzane, fior di latte, cacioricitta del Cilento  e pomodoro datterino.

Off - Vincenzo Roberto
Off – Vincenzo Roberto

10) Pasquale Polcaro – Madremia – Sirignano, via Nazionale delle Puglie, 39 . il condimento per Off? Salsa di fior di latte, mozzarella di bufala, pomodoro piennolo rosso, Pomodoro San Marzano, Pomodoro di corbara e Pomodoro del piennolo giallo.

Off - Pasquale Polcaro
Off – Pasquale Polcaro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.