Pizza e pizzerie: tutte le novità a Firenze ed in Toscana

25/2/2019 3.4 MILA
Giotto on the road - Firenze
Giotto on the road – Firenze

di Sabino Berardino

Grandi movimenti a Firenze (e dintorni) nel mondo della pizza: ci sono un po’ di novità che merita segnalare, in aggiornamento della classifica Toscana di 50 top pizza 2018.

FIRENZE

Le follie di Romualdo
locale chiuso per ferie ma …. sorpresa, non ha più riaperto come inizialmente comunicato. Romualdo Rizzuti, il pizzaiolo, ha intenzione di restare a Firenze in una nuova sede (ancora non definita, al momento) e continuerà, comunque, la collaborazione con Four Seasons Firenze (approfondimento qui): è confermata la riapertura della pizzeria nel contesto del ristorante informale ‘al fresco’, nello splendido giardino della Gherardesca, dal 1 giugno 2019.
la scheda di 50 top pizza

 

Giotto: la piccola pizzeria nei pressi di piazza Puccini va alla grande, bisogna prenotarsi con largo anticipo! Marco Manzi (meglio noto al popolo di FB come MarcoGiotto) non se ne sta con le mani in mano e addirittura rilancia con giotto on the road ovvero le sue pizze in spazi all’aperto – ad eventi e/o cerimonie, per intenderci – grazie al furgone attrezzato personalizzato ma anche pizza a casa (ma non da asporto: con Marco, in persona, con il suo fornetto elettrico viene a casa e sforna ottime pizze – testate personalmente – che non fanno rimpiangere la qualità che propone nel suo locale).
la scheda di 50 top pizza

 

Santarpia: la pizzeria di largo Annigoni ha sempre lo stesso management ma Giovanni Santarpia non è più al banco, da mesi oramai (ne avevo già parlato qui e qui); da qualche mese il pizzaiolo è Michele Leo.

la scheda di 50 top pizza

 

Da Fratelli Cuore, la pizzeria (ma anche ristorante e bar) nella stazione di Santa Maria Novella grazie ai cui titolari, i fratelli Caprarella, ho organizzato molte belle serate di degustazione di pizza, è andato via Agostino Figliola – ora c’è Francesco Caruso, napoletano.

la scheda di 50 top pizza

 

Caffè Italiano: Enzo, che è stato lo storico pizzaiolo di questo bel locale in zona Santa Croce, è andato via da tempo (ne avevo parlato qui); dopo una breve collaborazione con un locale in centro, attualmente lavora presso Magù – Birra e Cucina Via G. B. Foggini 2, sempre a Firenze.
Il Caffè Italiano è attualmente chiuso, la pizzeria dovrebbe ri-aprire ad aprile 2019 con un gran nome della pizza napoletana (la cui marinara è tra le preferite di Luciano Pignataro) che ebbi il piacere di ospitare, a Firenze, tempo addietro: Guglielmo Vuolo !

la scheda di 50 top pizza

 

Buoneria: è andato via, da vari mesi, il pizzaiolo di questo locale dai molti coperti e con ampio spazio all’aperto; Ciro Tutino è tornato a Napoli, a lavorare nel locale di famiglia.

la scheda di 50 top pizza

 

Il  vecchio e il  mare: Mario Cipriano guida la pizzeria di questo locale che sta crescendo qualitativamente. Le ultime novità sono una collaborazione con Paolo Barrale, ex chef del ristorante stellato Marennà, con cui Mario Cipriano sta studiando nuove farciture per le pizze ma anche la proposta di fritto napoletano con arancine (in omaggio al siciliano Paolo: fimmina!), frittatine di pasta, crocchette di patate che saranno fruibili sia nel locale sia nel nuovissimo spazio, inaugurato pochi giorni fa – Il Vecchio e il Mare express – adiacente alla pizzeria. In questo locale da asporto si potrà consumare in loco – a mò di fast food – oppure ordinare, online o via telefono,   ritirando nel locale stesso oppure optando per la consegna a domicilio che sarà effettuata in tempi brevissimi grazie a una flotta di motorini.

la scheda di 50 top pizza

Vecchio mare - arancine - Mario Cipriano
Vecchio mare – arancine – Mario Cipriano

Mamma Napoli: Raffaele Menna, il giovane pizzaiolo che proponeva una bella pizza napoletana, da qualche mese non è più in questo locale nel pieno centro di Firenze.

la scheda di 50 top pizza

 

Rappresenta una interessante novità, sulla piazza di Firenze, ti do una pizza: l’unica pizzeria – a mia conoscenza – dotata di uno spazio completamente dedicato alla preparazione della pizza senza glutine; vasta scelta di impasti ed opzione vegana tutt’altro che marginale, nella carta.
(ne avevo parlato qui)

 

Berberè – a Firenze città – ha raddoppiato: da qualche mese è anche in via de Neri, zona Santa Croce.

la scheda di 50 top pizza

 

PRATO

Renato Bosco è anche a Prato: info su Saporè Prato in questo articolo.

 

L’agliara, una bella pizza napoletana a Prato, è temporaneamente chiuso, riaprirà in una nuova sede.

la scheda di 50 top pizza

 

AREZZO

Locale rinnovato, O’ Scugnizzo, da pochissimi giorni ha riaperto dopo importanti lavori: sempre, saldamente, al comando Pierluigi Police, coadiuvato dal figlio Gennaro (eccellente fornaio, a parer mio).

la scheda di 50 top pizza

 

MASSAROSA (LU)

Kambusa: questo locale è entrato nell’olimpo delle pizzerie italiane grazie a Gennaro Battiloro (il mio primo articolo qui) che ha poi lasciato per aprire, in proprio, il suo Battil’oro, sempre in Versilia; ottimi riscontri anche per Giuliano Moraca che era rimasto a lavorare a la Kambusa il quale però, da poco, ha lasciato: Giuliano Moraca dagli inizi di marzo è a Viareggio nella pizzeria Pachino.

la scheda di 50 top pizza