Il Pomodoro d’autore? Dieci nomi per non sbagliare mai su San Marzano e Piennolo del Vesuvio

Letture: 2537
Giannina Manfellotto di Terra Viva Pomodorino del Piennolo del Vesuvio Dop
Giannina Manfellotto di Terra Viva Pomodorino del Piennolo del Vesuvio Dop

di Tommaso Esposito

‘A pummarola passata è cinese? Non è una scoperta.
Di peggio accade in America dove guastatori e falsificatori si sostituiscono al Consorzio e commercializzano San Marzano Certified. Una truffa già denunciata.
Intanto quest’anno, sia chiaro a tutti, di Pomodoro San Marzano in Campania ce ne è poco.

Pomodori San Marzano
Pomodori San Marzano

Anzi pochissimo.
Un mese di caldo superiore a 30° ha rovinato molti raccolti.
La produzione è stata bassa con una resa media inferiore al 40% della normale stagione.

Casa Barone. Piennoli manifattura
Casa Barone. Piennoli manifattura

Diversa è la situazione per quanto riguarda il Pomodorino del Piennolo del Vesuvio Dop il cui raccolto si è concluso nella prima decade di Luglio, molto prima, quindi del caldo torrido. E’ stata per i produttori aderenti al Consorzio di tutela una bella annata.
E allora che si fa?
Se non si vuole sbagliare vi proponiamo la nostra classifica dei migliori produttori di Pomodoro San Marzano
I cinque, rigorosamente elencati in ordine alfabetico, ai quali potete affidarvi senza sbagliare.
Andrete a colpo sicuro.
E poi vi diamo la nostra Top Five dei migliori Pomodorini del Piennolo del vesuvio Dop.
Non ve ne pentirete di conoscerli. Assolutamente.
Provare per credere.

 

AGRIGENUS

Acerra – Via Soriano 112 Tel. 081.5202064

Francesco Pirolo è l’ amministratore unico della  Coop che associa i produttori e inscatola il Pomodoro San Marzano dell’Agro Nocerino Sarnese Dop nonché gli Antichi Pomodori di Napoli  Presidio Slow Food. Realizzano anche una passata rustica e quest’anno per la prima volta una confettura di pomodoro. Questo pomodoro entusiasma i migliori cuochi e pizzaioli italiani.

Agrigenus. Pomodoro San Marzano dell'Agro Nocerino Sarnese Dop e Antichi Pomodori di Napoli Presidio Slow Food
Agrigenus. Pomodoro San Marzano dell’Agro Nocerino Sarnese Dop e Antichi Pomodori di Napoli Presidio Slow Food

 

AZIENDA AGRICOLA SABATO ABAGNALE

Sant’Antonio Abate – Via De Luca 23 Tel. 081.8735300

Sta nella piana di Sant’Antonio Abate.  Sabatino Abbagnale che dedica tutte le sue energie alla coltivazione e all’ inscatolamento degli Antichi Pomodori di Napoli Presidio Slow Food con il nome significativo de’ Il Miracolo di San Gennaro.

Azienda Agricola Sabato Abagnale Antichi pomodori di Napoli Presidio Slow Food
Azienda Agricola Sabato Abagnale Antichi pomodori di Napoli Presidio Slow Food

AZIENDA AGRICOLA BRUNO SODANO

Pomigliano D’Arco – Via Benevento 93 – Tel. 347.8070109

Produce e inscatola gli Antichi Pomodori di Napoli Presidio Slow Food.  Bruno Sodano coltiva i suoi orti  a Pomigliano D’Arco. Nel suo paniere, tra un impegno didattico e l’altro con gli studenti che adottano i progetti di Carlo Petrini, ci sono anche i pomodorini gialli che conservano questo colore per tutta la loro durata invernale, le papaccelle e le più famose verdure tradizionali come le torzelle.

Azienda Agricola Bruno Sodano Antichi Pomodori di Napoli Presidio Slow Food
Azienda Agricola Bruno Sodano Antichi Pomodori di Napoli Presidio Slow Food

CONSERVE SAN NICOLA DEI MIRI DEL PASTIFICIO GENTILE

Gragnano (Na) Via Pasquale Nastro 67 – Tel. 081.8013417

Più che un ramo d’azienda del Pastificio gentile questa storia delle Conserve San Nicola dei Miri è partita come un gioco, una scommessa. Ora sono da segnalare come tra le migliori. Peccato che sono veramente poche le quantità prodotte del Pomodoro San Marzano Dop.

Conserve San Nicola dei Miri del Pastificio Gentile Pomodoro San Marzano dell'Agro Nocerino Sarnese Dop
Conserve San Nicola dei Miri del Pastificio Gentile Pomodoro San Marzano dell’Agro Nocerino Sarnese Dop

DANICOOP GUSTAROSSO

Sarno (Sa) – Via Ingegno 32 Bis – Tel. 081.944898

Produce e inscatola il Pomodoro San Marzano dell’Agro Nocerino Sarnese Dop nonché gli Antichi Pomodori di Napoli  Presidio Slow Food. Sono  In piena area geografica protetta, quella di Sarno. Fanno anche i pomodori a pacchetelle derivanti del pomodoro antico napoletano tagliato in quattro parti con tutta la pellicola, così come si faceva nelle case delle nostre nonne.

Danicoop Gustarosso.Pomodoro San Marzano dell'Agro Nocerino Sarnese Dop e Antichi Pomodori di Napoli Presidio Slow Food
Danicoop Gustarosso.Pomodoro San Marzano dell’Agro Nocerino Sarnese Dop e Antichi Pomodori di Napoli Presidio Slow Food

 

Ecco, invece, la nostra Top Five dei Pomodorini del Piennolo del Vesuvio Dop.

 

CASA BARONE

Massa di Somma (Na) – Via Gramsci 109 – Tel. 081.060607

Sulle pendici del Monte Somma, al di qua del cono del Vulcano, Casa Barone a Massa è il punto di riferimento per i contadini che del biologico hanno fatto una missione. I suoi pomodorini del Piennolo del Vesuvio, indubbiamente finora i migliori del mercato, si fregiano sia del marchio Dop che di quello Slow Food.

Casa Barone. Piennoli manifattura
Casa Barone. Piennoli manifattura

TERRA VIVA

Sant’Anastasia (Na) Via Sant’Aniello 1 – Tel.  334.1453856

Tutto gira intorno a Giannina Manfellotto e a suo fratello Raffaele. Sono giovani che hanno investito nell’agricoltura puntando sulle eccellenze della nostra terra, non si spaventano dei sacrifici e delle difficoltà, guardano con fiducia e passione al futuro.

 

AZIENDA AGRICOLA GIOLI’

San Giorgio a Cremano (Na) – Via Togliatti 37 – Tel. 081.7714144

Angelo Di Giacomo è l’anima di Giolì. Instancabile non si ferma mai e segue il prodotto direttamente dalla semina al raccolto al confezionamento alla distribuzione.

Angelo De Simone di Gioli
Angelo De Simone di Gioli

CANTINE OLIVELLA

Sant’Anastasia Via Zazzera 14 – Tel.  081. 5311388

Non solo vino, ma anche una piccola quantità dei Pomodorino del Piennolo del Vesuvio dop conservato in barattolo al naturale. Beato chi riesce a procurarselo.

SAPORI VESUVIANI

Portici (Na) Via Provinciale Pugliano 16 Tel. 081.7753949

E’ l’Azienda Agricola a carattere familiare  condotta  da Pasquale Imperato. Si trova alle pendici del vulcano, nel Parco Nazionale del Vesuvio. Passione e passione. Queste le cifre da segnalare.

Photo by esto e fonte web aziendali

9 commenti

  • Carmine

    (11 ottobre 2015 - 00:52)

    A me piace assai il san Marzano di Solania.

  • nicola rivieccio

    (11 ottobre 2015 - 19:54)

    Grandi produttori e grandi prodotti che sintetizzano in maniera mirabile il valore di un territorio unico. Gran parte agricoltori aderenti a Coldiretti. I prodotti di alcuni di loro protagonisti dal 14 al 18 ottobre per il secondo appuntamento dedicato alla Campania e alle sue eccellenze al Farmer Inn di Palazzo Coldiretti ad Expo.

  • Francesco Sansone

    (12 ottobre 2015 - 00:14)

    Buonasera sig. Esposito, vorrei approfittare della sua esperienza in materia per soddisfare una curiosità che ho da tempo. Ho notato che alcuni produttori di pelati e di passate usano tra gli ingredienti l’acido citrico, mentre altri usano il sale. Mi saprebbe dire cosa guida la scelta tra i due e che differenze determinano nel prodotto? C’è uno tra i due metodi che andrebbe preferito?

  • Tommaso Esposito

    (12 ottobre 2015 - 10:30)

    @Francesco Sansone. Non sono un tecnologo alimentare. Ti rispondo per quello che ne so io. L’acido citrico viene aggiunto come conservante quando il valore del Ph del pomodoro è sotto la soglia stabilita dalla norma. In genere con il San Marzano dop questo non è necessario perché questo pomodoro ha un’acidità naturale soddisfacente. Agrigenus ad esempio non aggiunge nessun conservante. Il sale è usato a volte come esaltatore di sapore ma non come conservante.

  • Massimo Maiorino

    (13 ottobre 2015 - 14:01)

    Pasquale Imperato è encomiabile per l’opera meritoria che instancabilmente svolge a favore delle eccellenze agroalimentari del suo territorio!

  • luigi

    (16 luglio 2016 - 12:13)

    scusate volevo chiedere un chiarimento
    ma questo articolo è riferito alla produzione relativa all’anno 2016 ..o all’anno 2015?
    la data dell’articolo è 15 luglio 2016 ma vedo dei commenti risalenti ad ottobre 2015
    è l’annata 2015 che è stata scarsa o la 2016?
    grazie

    • Luciano Pignataro

      (16 luglio 2016 - 18:26)

      L’annata 2016 è appena iniziata, larticolo si riferisce alla 2015

  • Cristiano

    (20 luglio 2016 - 01:01)

    Agrigenus e Danicoop producono solo la materia prima ma non sono loro a metterlo in scatola. Lo fanno fare a varie aziende conserviere tradizionali e non specializzate nel S. Marzano.
    Giusto per precisione, Tommaso Esposito

  • antonello

    (13 agosto 2016 - 19:43)

    una curiosità , qulcuno sa dire se il consorzio ha effettuato un product placement nella serie “Billions”(record ascolti in USA)?
    In una puntata il coprotagonista,un miliardario di wall street , fa una lunga lezione a una sua “preda” che produce merendine di scarsa qualità sul perchè si debba utilizzare il san marzano nella pizza , anche se costa di piu va fatto cosi altrimenti non è pizza,non è buona e non rispetta il cliente che si attende quel gusto .
    se il consorzio ha fatto pp complimenti,se cosi non fosse suggerisco di inviare una bella confezione di san marzano agli sceneggiatori.Lo meritano.
    anto

I commenti sono chiusi.