#IORESTOACASA, UNA RICETTA E UN VINO AL GIORNO 20: Gnocco fritto e Lambrusco di Sorbara “Rito” di Zucchi

29/3/2020 1.2 MILA
Gnocco fritto
Gnocco fritto

di Adele Elisabetta Granieri

C’è chi leggerà il Decamerone e chi scriverà “Le mie prigioni”, noi abbiamo pensato di suggerirvi una ricetta e un vino al giorno, affinché la cucina, il buon cibo e il buon bere ci siano di conforto nel trascorrere qualche serata a casa. Le ricette saranno semplici, da realizzare con ingredienti facilmente reperibili andando a fare la spesa come previsto. Quanto al vino, saranno suggerimenti di massima, da sostituire con quello che avete già in casa, che trovate facendo la spesa ordinaria o che potete acquistare online.

Tipico delle province di Modena e Reggio Emilia, ma diffuso in tutta la bassa pianura emiliana anche con altri nomi, tra cui “crescentina” nella zona di Bologna, “torta fritta” a Parma, “chisolino” nella zone di Piacenza e “pinzino” nella zona di Ferrara e Mantova,

“il” gnocco fritto si accompagna tradizionalmente a salumi e formaggi. Come vino in abbinamento ho scelto “Rito” di Zucchi, un Lambrusco di Sorbara da bere a secchiate.

Gnocco fritto

500 g di farina 0
100 ml di latte
110-120 ml di acqua minerale frizzante
40 g di strutto (o 2 cucchiai di olio evo)
7 g di lievito di birra disidratato
1/2 cucchiaino di zucchero
2 cucchiaini di sale fino
olio di semi per friggere

Mettete in una ciotola il lievito, lo zucchero e lo strutto (o l’olio d’oliva), quindi iniziate ad incorporare gli ingredienti e a filo unite l’acqua tiepida e il latte. Lavorate l’impasto per almeno 15 minuti, fino a che non otterrete un panetto liscio ed omogeneo. Trasferitelo in un ciotola, copritelo con della e lasciate lievitare in forno spento con la luce accesa per 2 ore o fino al raddoppio del suo volume.
Una volta che l’impasto sarà ben lievitato, trasferitelo su un piano da lavoro leggermente infarinato e stendetelo ad uno spesso di 3 mm.
Aiutandovi con una rotella dentata ricavate tanti rettangoli. In un tegame dai bordi alti fate scaldare abbondante olio.

Quando sarà ben caldo iniziate a friggere i vostri gnocchi uno o al massimo due per volta. Quando saranno ben gonfi e dorati scolateli e fateli asciugare su della carta assorbente. Serviteli ben calde accompagnandoli con salumi misti e formaggi.

Gnocco fritto
Gnocco fritto

________

Vino
________

Lambrusco di Sorbara “Rito”, Zucchi: a San Lorenzo, nel cuore della campagna modenese, la famiglia Zucchi produce Lambrusco da 50 anni. “Rito” ha un bel colore corallo intenso, un bouquet di fiori di biancospino, ribes e lampone e un sorso succoso, goloso e dissetante. Da bere a secchiate!

Lambrusco di Sorbara Rito di Zucchi
Lambrusco di Sorbara Rito di Zucchi

#Iorestoacasa 1 Pasta e Patate con Fiano di Avellino
#Iorestoacasa 2 -Ribollita e Chianti Istine
#Iorestoacasa 3 – Pizza in teglia e  Gragnano Ottouve
#Iorestoacasa 4 – Scammaro e Costa D’Amalfi rosato Tenuta San Francesco
#Iorestoacasa 5 –Polpo alla carbonara e “C” di Francesco Guccione
#Iorestoacasa 6 – Spaghetti con pomodoro grigliato e Colle Rotondella di Cantine Astroni
#Iorestoacasa 7 -Spaghettini con acqua di limone e provolone e Marenevedi Federico Graziani
#Iorestoacasa 8 -Pizza di scarole, Kai di Paraschos e zeppole di San Giuseppe
#Iorestoacasa 9 – Spaghetti alla Puveriello e Fiorfiore di Roccafiore
#Iorestoacasa 10 – Carciofi ripieni e Lambrusco Spumante MC Rose di Cantina della Volta
#Iorestoacasa 11 – Carciofi ripieni di brodo di pollo e Lambrusco Spumante MC Rosé di Cantina della Volta
#Iorestoacasa 12 –Pancotto broccoli e fagioli e Cerasuolo d’Abruzzo Baldovino di Tenuta I Fauri
#Iorestoacasa 13 –Brioscia col tuppo e Banana pancakes
#Iorestoacasa 14 -Pasta allo scarpariello e Artus di Mustilli
#Iorestoacasa 15 -Danubio salato e Pietrafumante di Casa Setaro
#Iorestoacasa 16 -Polpette alla napoletana e Ariapetrina di Masseria Felicia
#Iorestoacasa 17 -La gricia e Rosantico di Podere di Pomaio
#Iorestoacasa 18 – Pitoni messinesi e Vignammare di Barraco
#Iorestoacasa 19 – Uova in purgatorio e Idea di Varvaglione 1921